Il derby è delle Aquile! Prima vittoria al Picco in serie A: Spezia - Sampdoria 2-1 In evidenza

di Massimo Guerra - Nel primo tempo le reti firmate da Terzi e Candreva. Nella ripresa Nzola su rigore segna il definitivo vantaggio.

Lunedì, 11 Gennaio 2021 22:39

SECONDO TEMPO

Nessun cambio nelle due squadre, riparte in attacco lo Spezia con un calcio di punizione a favore, nulla di fatto al 46'.

Al 48' attacca sulla destra lo Spezia con Vignali, ma Augello è bravo a gestire la fase difensiva.

Al 50' sempre Agello bravo a scendere sul fondo ma alla fine fa fallo in attacco su Vignali,

Al 53' corner per lo Spezia conquistato da Farias sulla sinistra, batte malissimo Marchizza troppo basso.

Altra punizione per lo Spezia, gomitata di Bereszynski - ammonito - a Marchizza, buona opportunità sulla trequarti di sinistra.

In area lite tra Terzi e Keita, ripresi dall'arbitro, nulla di fatto riparte la Samp con Candreva, sombrero di Damsgaard, cross di Thorsby, libera Terzi

Al 59' rigoreeeee..... cross di Vignali dalla destra, irrompe Pobega che viene tamponato da Thorsby, sul dischetto Nzola.

Al 60' raddoppioooooo......nono centro di Nzola, Spezia 2 Sampdoria 1.

Al 65' Italiano fa uscire Farias, al suo posto Agudelo con Gyasi che forse passa a sinistra e con il colombiano sulla corsia di Augello per mettere in difficoltà la difesa sampdoriana, ma di fatto resta tutto così.

Al 66' occasione d'oro per lo Spezia, bell'innesco di Agoumé per Nzola che si lancia a rete ma sulla sinistra non lo segue Agudelo e il suo assist va nel nulla, peccato.

Al 68' risponde la Samp con il giovane Damsgaard ma alla fine Pobega anticipa Keita e rilancia fuori area.

Al 70' ottimo cross di Augello per l'area, anticipa tutti Chabot, un minuto dopo in area dello Spezia crolla a terra Keita, per Piccinini non è rigore ma non si capisce perché non scatti il giallo per l'attaccante, lo prende invece Jankto che va a protestare con l'arbitro.

Al 75' ottimo spunto di Agudelo ma tre contro tre sbaglia il passaggio decisivo verso Gyasi e l'occasione sfuma, peccato davvero che lo Spezia non riesca ad essere più cinico in questi frangenti, si scalda Piccoli che dovrebbe sostituire Nzola non al meglio dopo il pestone del primo tempo, si scalda anche Maggiore, nelle fila della Samp si prepara ad entrare Quagliarella che si leva la canotta di riscaldamento insieme al compagno Verre.

Ecco i cambi al 78', fuori Jankto e Damgaard per Quagliarella e Verre, nello Spezia fuori Nzola per Piccoli, Maggiore per Estevez, Ferrer per Vignali.

Mancano 10' più recupero, partita apertissima ma lo Spezia ce la sta mettendo tutta.

Maggiore appena entrato all'80' lancia Gyasi verso la porta, più veloce di lui Augello che chiude benissimo.

Crampi per Terzi all'82', si prepara Erlic ma lo Spezia è in dieci, stringe i denti il capitano che rientra in campo per cercare di portare a casa un risultato storico.

All'84' incredibile ripartenza dello Spezia, con Maggiore che scarica su Piccoli, fucilata verso la porta da posizione difficile, para Agudelo.

All'85' ultima mossa di Ranieri, fuori Keita per Gaston Ramirez.

All'87' bella ripartenza di Agudelo che resiste alla pressione del difensore ma non riesce a innescare un compagno.

All'88' fallo ingenuo di Marchizza su Ramirez sulla trequarti che regala una punizione velenosa alla Sampdoria.

All'89' entra Erlic al posto di Pobega per mettere centimetri davanti a Provedel, sulla ribattuta di Maggiore calcia Thornsby ma la palla va fuori.

Ben sei minuti di recupero, c'è da soffrire come cani fino alla fine.

Perde palla Agoumé al 91' e sulla sinistra Gyasi la prende di mano, altra punizione al veleno dalla sinistra tagliata al pennello per Maya Yoshida, brivido per lo Spezia ma la palla è fuori.

Al 93' bravo Gyasi a conquistare punizione sulla tre quarti, ma lo Spezia non riesce a chiudere un' azione davanti alla porta della Sampdoria che riparte, intanto due gialli uno a Marchizza e uno a Piccoli ma ci sta.

Samp in area dello Spezia, ma fallo in attacco su Piccoli e mancano meno di due minuti.

Al 95' fallo su Maggiore in attacco, questa può essere l'ultima palla della partita.

è finitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

PRIMO TEMPO

 

Parte male la Samp al 1', sbaglia il controllo Colley e Nzola riesce ad arpionare il pallone, ma Audero sbroglia.

Al 3' ancora pericoloso Nzola, che ruba palla al limite e tira in porta, devia un difensore.

Al 5' bella ripartenza dello Spezia con Estevez, ma la palla giocata sulla destra con Gyasi non trova compagni pronti in area.

All'8' errore di valutazione di Chabot su Keita che poteva costare caro, per fortuna Terzi ci mette una pezza, ma la Samp resta in zona di attacco e va al cross con il suo talentino danese.

Al 10' primo serio pericolo sotto porta con Thorsby murato da Provedel, ma era fuorigioco (non segnalato).

Al 13' attacca lo Spezia con Vignali che mette un bel cross in mezzo, flipper tra Gyasi e Nzola ma non viene fuori un tiro pericoloso, la Samp riparte.

Al 14' buon triangolo trra Farias e Marchizza, ancora Spezia con Farias che taglia dentro dalla sinistra e serve Estevez, ottimo il tiro dell'argentino che esce di poco sulla sinistra di Audero.

Al 18' ancora Spezia in attacco, bella la proiezione di Vignali e corner per lo Spezia....

Vantaggiooooooooo.... al 19' Terzi si inserisce in area e sfrutta al meglio l'assist di testa del compagno di reparto Chabot, servito benissimo da un lancio siderale di Agoumé.

Reagisce la Samp: fucilata di Jankto ma Provedel si fa trovare pronto.

Pareggio... al 23' errore colossale di Farias che in area della Samp non serve Marchizza in sovrapposizione e lascia una voragine dentro la quale i blucerchiati vanno a nozze, bravo Candreva a concludere la ripartenza sul cross dalla sinistra di Jankto.

Non si capacita Italiano, a giusta ragione: lo Spezia era con la palla nell'area piccola della Samp, ma un errore banale di Farias che è andato a scontrarsi contro la difesa schierata invece di servire il compagno libero, ora Farias deve farsi perdonare perché altrimenti la sua prestazione rimarrà marchiata a fuoco.

Al 27' corner per lo Spezia, la prende di testa Pobega palla fuori di poco.

Al 32' giallo per Maya Yoshida.

Al 35' Agoumé perde una palla velenosa in mezzo al campo, riparte la Samp per fortuna senza danni.

Al 37' Farias prende un giallo evitabile con un fallo plateale, ma almeno il cartellino darà un motivo in più a Italiano per lasciarlo negli spogliatoi, rimettere Gyasi a sinistra e provando magari a rinforzare l'attacco con Piccoli o Agudelo.

Al 42' zoppica vistosamente Nzola dopo un contrasto all'apparenza leggero con Colley, che costringe l'attaccante a fermarsi, speriamo riesca a resistere fino all'intervallo.

Saranno 3 i minuti di recupero, con il ritmo decisamente calato da una parte e dall'altra, mentre Nzola corricchia ma non sembra aver assorbito del tutto la storta alla caviglia.

Al 47' lampo di Farias, che si accentra ma sbaglia l'ennesimo passaggio, la Samp libera senza problemi.

Finisce il primo tempo 1 a 1, con Italiano arrabbiatissimo.

FORMAZIONI

Per vincere la prima gara al Picco Italiano riporta al centro della difesa la coppia Terzi - Chabot, con Marchizza e Vignali - che festeggia oggi il compleanno con Gyasi - sulle corsie laterali. Mediana con gambe e gioventù guidata dal 2002 Agoumé, insieme a Estevez a Pobega, in attacco ultima chiamata per Farias, che speriamo la sfrutti al meglio, insieme a Gyasi e Nzola.

SPEZIA (4-3-3)
Provedel; Vignali, Chabot, Terzi, Marchizza; Estevez, Agoumé, Pobega; Gyasi, Nzola, Farias. A disp. Krapikas, Ramos, Galabinov, Ferrer, Maggiore, Deiola, Erlic, Verde, Dell'Orco, Agudelo, Leo Sena, Piccoli. All. Italiano

SAMPDORIA (4-4-1-1)
Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Damsgaard; Keita. A disp. Ravaglia, Letica, Rocha, Adrien Silva, Verre, Ramirez, Askildsen, Regini, La Gumina, Tonelli, Leris, Quagliarella. All. Ranieri

Arbitro: Piccinini di Forlì.
Assistenti: Raspollini di Livorno e Perrotti di Campobasso.
Quarto ufficiale: Dionisi dell’Aquila.
VAR: La Penna di Roma 1.
AVAR: Liberti di Pisa.

PRE PARTITA

Spezia Sampdoria, si avvicina la sfida del Picco di questa sera (diretta DKY ore 20.45, dirige Piccinini): già il fatto che sia la prima volta che le due squadre si incontrano in serie A rende da sé magica l’atmosfera, anche se il Picco deserto fa a pugni con la voglia di riempire il vecchio stadio da parte dei supporters aquilotti.

Tifosi che in larga parte firmerebbero per un punto che significherebbe quota 15 in solitario, poco rispetto alle medie salvezza ma tutto sommato il pari sarebbe un risultato soddisfacente contro la Samp del mister-gentleman Ranieri, che grazie al rientro dell’esplosivo Keita Balde in attacco ha ritrovato fiducia ma soprattutto punti pesantissimi contro l’Inter di Conte nell’ultima giornata.

Nel 4-4-2 votato alle ripartenze lampo davanti ad Audero difesa schierata con Colley e Yoshida, ai lati Bereszynski a destra e l'ex Augello a sinistra. In mediana Thorsby con Ekdal tra Candreva a destra e Jankto a sinistra, dietro al danese e alla coppia di velocisti dai piedi buoni composta da Keita e Dansgaard.

Spezia ancora privo di Ricci in cabina di regia, con Italiano propenso a confermare la fiducia al talentino 2002 Agoumé che ha piedi e tempi da campione ma in campo non ha ancora mostrato tutta la “garra” necessaria per diventare un vero leader. Vicino a lui probabile l’impiego dall’inizio di Pobega e Estevez, con Maggiore pronto al subentro se non verrà impiegato dall’inizio, in avanti i rientranti Galabinov e Verde dovrebbero sedere in panchina, così come probabilmente Agudelo, invece questa sera ci sarà forse l'ultima chiamata per Farias titolare, con Gyasi e Nzola a confermare tutto quello che stanno facendo di buono nell’ultimo periodo.

Ben tre i compleanni a cornice della sfida del Picco: in casa Spezia candeline per i 25 anni di Luca Vignali e i 27 di Emanuel Gyasi, in casa doriana compleanno per Valerio Verre con 27 candeline, auguri dalla Redazione di Gazzetta della Spezia e vinca il migliore...sperando che sia lo Spezia!

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Stabile il numero delle terapie intensive (7), i positivi residenti nello spezzino sono 959. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Dopo fasi di maltempo di stampo più invernale, sulla Liguria tornano piogge diffuse e temporali in particolare, sul centro e sul Levante. Attesi anche venti forti e mareggiate. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa