Poker del Crotone, le Aquile crollano (Crotone 4-1 Spezia) In evidenza

di Massimo Guerra - Il Crotone raddoppia dopo soli 4 minuti dall'inizio della seconda frazione di gioco, poi all'11' la terza rete e durante il recupero la quarta.

Sabato, 12 Dicembre 2020 16:43

SECONDO TEMPO

Inizia il secondo tempo (fuori l'ammonito Ferrer per Sala) ed è da incubo come il primo: al 3' Messias costringe Provedel ad un'uscita difficile con i pugni, al 4' Piccoli non resiste alla marcatura e favorisce la ripartenza del Crotone, ma è incredibile la gaffe difensiva di Sala che si sdraia sulla finta di Reca, bravo a dribblare e a infilare Provedel.

Lo Spezia accusa il colpo e fatica a reagire con Piccoli mai così incerto e approssimato sul piano del controllo e della posizione, e arriva il terzo gol del Crotone al 55': imbucata di Messias per Pereira, che scende sulla sinistra e serve una palla d'oro per Eduardo che non può sbagliare: al 55' Spezia 1-Crotone 3.

Al 58' doppio cambio per Italiano: dentro Gyasi per Agudelo e Maggiore per Pobega.

Al 60' Maggiore verticalizza e calcia un buon sinistro da fuori area, fuori non di molto.

Al 63' giallo per lo stesso Maggiore per trattenuta in fase difensiva.

Al 65' Gyasi in corsa abbatte Cordaz in uscita fuori area, il portiere si accascia e il gioco si ferma per qualche minuto.

Al 67' errore in disimpegno di Bastoni che non serve Ricci ma il Crotone, riparte Messias sulla destra ma sbroglia Terzi in anticipo su Simy.

Al 69' giallo a Magallan che placca Maggiore in fuga sull'out di sinistra.

Al 74' parapiglia e ripartenza dello Spezia, ma Gyasi parte in fuorigioco.

Al 76' una gaffe difensiva di Chabot che prova la giocata in zona rossa innesca Molina che chiama Provedel ad un ottimo intervento in tuffo.

Al 78' finalmente si rivede lo Spezia, azione avvolgente conclusa da Estevez con un tiro secco dal limite, ma Cordaz paga senza problemi.

Al 79' altro errore difensivo di Chabot, decisamente non in giornata.

All'82' fuori Farias e Bastoni per Verde e Marchizza, ma lo Spezia in campo ha già staccato la spina prestazione davvero incolore quella di oggi.

All'83' esce Eduardo per Vulic, che tocca di spalla in area tra le proteste dello Spezia.

All'86' sarebbero quattro i gol del Crotone con uno scavetto di Messias che fa quello che vuole con Chabot, mentre arriva un cartellino rosso per un componente della panchina dello Spezia. Per fortuna il Var decreta l'off-side.

Al 91' lo Spezia si riversa in avanti, ma il sinistro di Verde è telefonato tra le braccia di Cordaz.

Al 96' Messias fa doppietta e chiude la sfida, assist di Simy per il brasiliano che si fa beffa ancora di Chabot e di Sala prima di superare Provedel.

PRIMO TEMPO

Dopo 45' lo Spezia pareggia 1-1 allo Scida contro il Crotone di Stroppa, che punta tutte le sue chances sulla vittoria contro le Aquile, tre punti determinanti e anche i primi della stagione.

Di opposto avviso l'undici di Italiano, che dopo una partenza a rilento e lo choc del gol preso dopo 7' ha cominciato via via a macinare il suo gioco, mix di possesso palla e verticalizzazioni, trovando il pareggio con il cecchino Farias ma arrivando almeno altre due volte vicino alla realizzazione, mancata per un soffio da Piccoli che non riesce a scavalcare Cordaz in uscita, e dallo stesso 2001 in concorso con Farias, entrambi un attimo in ritardo sul diagonale di Estevez che taglia l'area da destra a sinistra chiedendo solo di essere spinta in rete.

Il giallo a Ferrer porterà probabilmente Italiano a ricorrere alla staffetta con Sala dal 1' della ripresa, così come il cartellino rimediato da Chabot potrebbe portare al cambio con Erlic o Ismajli.

Anche lo Spezia vuole vincerla, per confermare tutte le cose positive che si dicono sul gruppo aquilotto, ma guai a sottovalutare il Crotone: nella ripresa servirà una prestazione di estrema qualità per avere la meglio sui calabresi, tecnicamente non dei fenomeni ma spinti oggi da una feroce determinazione a voler rialzare la testa.

Cronaca

C'è il sole allo Scida ma è notte fonda per lo Spezia: partenza da incubo per le Aquile che vanno sotto di un gol alla prima ripartenza del Crotone.

Al 7' arriva il gol di Messias, che parte palla al piede da centrocampo con tutta la difesa bianca troppo avanzata e il solo Terzi a contrastarlo, debolmente, fino al limite dell'area dover l'attaccante dei calabresi ha scoccato un diagonale imprendibile per Provedel. Ingenuità difensiva di tutto lo Spezia e del suo capitano in particolare, che poteva forse spendere un fallo per evitare il peggio.

Al 12' reagisce lo Spezia: Farias fa scorrere sulla sinistra Pobega che carica il sinistro, forte ma poco preciso e la palla esce larga sul palo destro di Cordaz.

Al 15' scappa Molina sulla fascia destra, ma sul cross è in anticipo Provedel su Simy.

Al 17' erroraccio della difesa con Zanellato che consegna la palla a Farias, prontissimo a ribattere in rete dal limite con un destro che non concede scampo a Cordaz.

Al 21' è bravo Agudelo a recuperare palla in area e a servire Piccoli, lesto a superare due difensori ma non altrettanto a superare Cordaz.

Al 22' giallo per Ferrer, che atterra da dietro Eduardo.

Al 23' uscita alta di Provedel su cross dalla sinistra.

Al 25' Piccoli conquista un'ottima punizione su Marrone, che sbraccia un po' troppo per contrastare il 2001 dello Spezia. Buono Spezia in questa fase di gara, che ha spostato decisamente in avanti il proprio baricentro.

Al 32' giallo a Messias per spinta da dietro a Agudelo lanciato verso la porta, mentre non visto Marrone continua a legnare Piccoli.

Al 33' Messias scherza Ferrer sulla fascia destra e vola via in ripartenza, fallo dubbio ma non fischiato su Simy e sulla ripartenza arriva il giallo per Eduardo che compie un fallo di frustrazione.

Al 35' brutta palla persa da Ricci che innesca la volata di Reza, per fortuna Chabot ferma Messias al limite dell'area senza abboccare alle fine dell'avversario.

Al 36' splendido assist di Bastoni per Piccoli, ma il giovane attaccante non stoppa al meglio e l'occasione sfuma.

Al 37' bellissimo il rasoterra di Estevez che attraversa tutta l'area da destra a sinistra ma né Piccoli né Farias trovano la palla.

Al 41' Farias fa 30 metri palla al piede e arriva al tiro dalla diagonale, nessun problema per Cordaz.

Non succede più nulla fino al 45', squadre al riposo sull'1-1.

PRE-PARTITA

Nell'11° turno della Serie A le Aquile di mister Vincenzo Italiano oggi sono impegnate all'Ezio Scida contro il Crotone di mister Stroppa.

Per l'occasione il tecnico aquilotto, costetto a rinunciare in extremis a Nzola colpito da un grave lutto, opta come sempre per il 4-3-3 che vedrà Provedel tra i pali, col quartetto difensivo composto da Ferrer, Terzi, Chabot e Bastoni.

A centrocampo ancora Ricci in regia, coadiuvato dalle mezzali Estevez e Pobega. In attacco, Agudelo e Farias supporteranno sugli esterni il centravanti Piccoli.

LE FORMAZIONI

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pedro Pereira, Eduardo Henrique, Zanellato, Molina, Reca; Messias, Simy. All. Stroppa.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Bastoni; Estevez, M. Ricci, Pobega; Agudelo, Piccoli, Farias. All. Italiano.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Un progetto di “Teatro di comunità” della durata di 2 anni, Gli Scarti capofila dell’iniziativa. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Gli italiani hanno capito che non bisogna per forza lavorare per un’azienda che abbia attivato lo smartworking per poter guadagnare da casa Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa