La Crédit Agricole La Spezia cade 60-63 sotto i colpi di San Giovanni Valdarno

Le spezzine cedono solo nel finale. Top scorer delle bianconere è Templari con 14 punti

Lunedì, 26 Ottobre 2020 09:42

 

Altra battuta d'arresto per la Crédit Agricole, che si vede espugnare il PalaMariotti per la seconda volta: è San Giovanni Valdarno ad essere corsara col punteggio di 60-63. La sconfitta delle bianconere è maturata nel finale di gara, con due triple di Miccio a condannare le spezzine, a cui non sono bastati i 37 punti complessivi fatturati dal trio Packovski-Templari-Hernandez. La Cestistica ha sostanzialmente guidato la gara per 35 minuti, giocando un buon basket fatto di intensità difensiva e circolazione di palla, senza però essere lucida nelle battute decisive.

Il Bruschi si trova avanti 3-7 nei primissimi minuti di partita, prima che la Crédit Agricole prenda saldamente le redini della contesa. Le bianconere si trovano per due volte sul +7, ma la compagine toscana non si scompone e ricuce ogni tentativo di fuga. Un tiro libero per parte, siglati da Templari e Bona, chiudono la prima frazione sul 18-12 per le liguri. Nel secondo periodo Sasso e Togliani accorciano sul -2 toscano (18-16), ma la Cestistica costruisce un break di 7-0 con Linguaglossa, Packovski e Hernandez e vola sul +9 (25-16). Una tripla di De Pasquale chiude il parziale spezzino, prima che una tripla di Miccio sulla sirena mandi le squadre all'intervallo lungo sul 29-24.

Nella ripresa, trascinata da Bona, San Giovanni Valdarno rimette la testa avanti, poi Gregori la porta sul +4 (31-35). La Crédit Agricole risponde immediata con un 5-0 del duo Templari-Giuseppone, ma le ospiti ritoccano il massimo vantaggio sul +5 (36-41) grazie a De Pasquale, Trehub e Gregori. Il 6-0 spezzino in chiusura di quarto riporta avanti la Cestistica sul 42-41. L'ultimo periodo è entusiasmante, combattuto, con le due squadre che danno vita ad un botta e risposta che infiamma la gara. Packovski fa +3 bianconero, San Giovanni Valdarno risponde colpo su colpo e rimane sempre a -1 ad ogni canestro della Crédit Agricole.

La tripla di Gregori vale il sorpasso toscano (51-52), a cui però Linguaglossa risponde con la stessa moneta. Bona impatta, Miccio allunga sul +3, ma un gioco da tre punti di Sarni regala il pari alle bianconere (57-57). Un libero di Bona è una tripla di Miccio fanno +4 ospite. Ancora Miccio fa 2/2 dalla lunetta approfittando di un pasticcio spezzino sulla rimessa dal fondo, mentre la tripla in step-back di Packovski vale il 60-63 definitivo.

CRÉDIT AGRICOLE LA SPEZIA 60-63 BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO (18-12, 29-24, 42-41)

LA SPEZIA: Packovski 11, Templari 14, Hernandez 12, Moretti ne, Tosi, Mori ne, Della Margherita ne, Linguaglossa 9, Giuseppone 6, Ratti ne, Sarni 8, Amadei. ALL: Corsolini.

SAN GIOVANNI VALDARNO: Parolai ne, Bona 15, Sasso 4, De Pasquale 7, Miccio 11, Nativi 6, Trehub 7, Togliani 2, Fabbri ne, Gregori 11. ALL: Franchini.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Torna l'evento che riporta i versi e i racconti del fondatore dell’Eroica a riecheggiare a Monterosso. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
A breve sarà online il nostro nuovo sito. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa