Parma-Spezia: Pareggio per il Parma al 47' In evidenza

di Massimo Guerra- Mister Italiano punta su diverse novità, soprattutto a centrocampo

Domenica, 25 Ottobre 2020 16:18

PARMA - SPEZIA
5^ GIORNATA DI ANDATA Serie A Tim 2020/2021
Domenica 25 ottobre 2020 ore 15
stadio Ennio Tardini

Splendida giornata di sole a Parma oggi pomeriggio, coda fuori dalla mostra di Ligabue a Palazzo Tarasconi (cognome familiare), dehors e ristoranti aperti insomma, l'incubo Covid sembra lontano anni luce e invece a ricordarcelo appena entrati nello splendido Tardini gli spalti vuoti che la musica a tutto volume non riesce a colmare, poi il comunicato last-minute dello Spezia che ufficializza la positività di Martin Erlic, il forte difensore croato già in isolamento fiduciario, per fortuna senza sintomi.

Mister Italiano punta su diverse novità, soprattutto a centrocampo, con l'innesto dal primo minuto del 2002 Agoume, il talento di proprietà dell'Inter ottiene una chance importante proprio nella settimana in cui il suo procuratore si era pubblicamente lamentato per lo scarso impiego, da lui oggi si attende una prova di carattere non facile. Sempre in mediana, fuori Ricci anche dalla lista (malgrado la accertata negatività dopo il falso positivo, probabile che lo staff medico abbia consigliato prudenza) spazio a Bartolomei e Pobega.
In attacco la novità è Nzola dal primo minuto, con Gyasi a sinistra e Agudelo a destra, con Farias che scalpita in panchina.

Nel Parma il previsto rientro del forte attaccante danese Cornelius, affiancato dalla velocità di Gervinho, anche tra le fila dei ducali numerose le assenza per Covid.

A pochi minuti dal fischio d'inizio, ecco le formazioni delle due squadre:

PARMA (4-3-1-2)
Sepe; Grassi, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Kucka; Gervinho, Cornelius. A disp. Colombi, Rinaldi, Balogh, Karamoh, Cyprien, Sohm, Bane, Radu, Nicolussi Caviglia; Adorante. Allenatore. Liverani.

SPEZIA (4-3-3)
Provedel; Sala, Terzi, Chabot, Bastoni; Bartolomei, Agoume, Pobega; Agudelo, Nzola, Gyasi. A disp. Krapikas, Rafael, Dell'Orco, Salva Ferrer, Vignali, Deiola, Estevez, Mora, Farias, Piccoli, Verde. Allenatore. Italiano.

Arbitro: Valerio Marini di Roma
Assistenti: Daniele Bindoni di Venezia e Riccardo Annaloro di Collegno.
Quarto Uomo Pairetto di Nichelino
VAR: Orsato di Schio
AVAR Galetto di Rovigo

PRIMO TEMPO

Pronti via: dopo 1' è lo Spezia ad andare al tiro con Gyasi, dopo un break a metà campo ma al2' il Parma si riversa nell'area aquilotta e il cross dalla destra di Hernani sembra la fotocopia di quello costato il secondo gol contro la Viola, per fortuna Gervinho la cicca clamorosamente nel secondo palo.

Al 4' primo giallo per Grasso del Parma, che rallenta la ripartenza di Gyasi.

Al 6' secondo giallo di giornata, lo prende Pobega per ostruzione su Hernani, in tutti e due i casi la misura è apparsa eccessiva.

Partita apertissima, è ancora lo Spezia a pressare il Parma nella sua metà campo, da destra a sinistra con Agudelo che innesca Nzola, ribattuto sui piedi di Gyasi che calcia in porta non forte, para in tuffo Sepe.

Primo corner per il Parma al 10' dalla destra, sulla parabola di Brugman nessun compagno a ricevere, sulla ribattuta Corneluis rovescia altissimo.

Al 12' ritmo rallentato soprattutto nelle trame dei padroni di casa, che appaiono preoccupati dalle continue ripartenze in verticale delle Aquile, fino a questo momento capaci di imbrigliare le iniziative dei Ducali.

Al 16' Agudelo perde una palla sanguinosa in fase di ripartenza, per fortuna il sinistro di Pezzella si perde nel vuoto, ma il giovane fantasista deve lavorare davvero tanto in fase difensiva.

Al 18' Parma pericoloso in avanti, dalla parte di Sala arrivano i maggiori pericoli, per fortuna la difesa aquilotta sbroglia.

Al 21' il terzo corner per il Parma questa volta dalla sinistra, si incunea velocissimo Gervinho che crossa in mezzo per nessuno, buon momento per il Parma che guadagna il quarto corner a zero, salta Gagliolo ma riparte lo Spezia che guadagna la punizione con Agudelo.

Al 30' risultato immutato al Tardini di Parma tra i Ducali e le Aquile, che conquistano il primo corner dalla sinistra che porta al GOOOOOOOLLLLL!!!!
Batte benissimo il corner a rientrare Bastoni e stacca il gigante tedesco di testa, imparabile per Sepe, Spezia in vantaggio 1-0.

Raddoppiooooooo!!!!! Non passano neppure 2 ' dal gol di Chabot, lo Spezia trova il secondo gol grazie ad un sinistro dal limite di Agudelo, innescato da Nzola che riesce a tenere palla alta e favorire l'inserimento dei compagni.

Al 32' Spezia in vantaggio 2-0 sul Parma, ora prevedibile la reazione dei padroni di casa, che accorciano al 37' sugli sviluppi di una punizione dalla tre-quarti, realizza Gagliolo che sfrutta il rinvio corto di Provedel, bravo a neutralizzare in tuffo un colpo di testa

al 35' ancora in vantaggio lo Spezia con una rete di scarto, importante ora mantenere il controllo della situazione, esattamente l'opposto di quello che fa Provedel al 37': il portiere passa palla a Gervinho che per pietà grazia la difesa aquilotta.

Secondo corner per le Aquile al 39', non sfruttato dagli avanti aquilotti. Ora la gara vive di fiammate da entrambe le parti, con ritmo altalenante e lo Spezia che cerca ovviamente di tenere quanto più alto possibile il proprio baricentro.

Al 40' slalom di Bastoni che salta avversari come birilli e va alla conclusione, fuori di poco ma che coraggio!

Al 44' Agudelo perde palla a metà campo e innesca il Parma, ma ha il merito di andarsela a riprendere, ma proprio allo scadere il Parma fa vedere i sorci verdi alle Aquile con Gervinho che arriva sul fondo e la mette dietro per Brugman, tito fuori per un soffio

SECONDO TEMPO

Inizia la ripresa senza cambi e subito un'occasione per lo Spezia con Gyasu che va via al suo marcatore sulla sinistra ma poi pasticcia con la palla tra i piedi.

Al 50' nuova proiezione offensiva delle Aquile sempre a sinistra con Gyasi, che arriva male alla conclusione ma resta insidioso in quella zona del campo, dove ora Italiano potrebbe inserire Farias.

al 52' si preparano intanto a entrare il numero 10 Karamoh e il numero 18 Cyprien, al posto di Hernani e Brugman.

al 53' debutto in maglia bianca per Estevez, altra novità al posto di Pobega, fuori anche Sala per Ferrer.

Palooooo!!!! Lo centra Estevez al primo pallone giocato, su assist di Nzola che fa il bello e cattivo tempo oggi a Parma

Al 60' soffre lo Spezia sotto la pressione del Parma che ha messo tanta qualità in campo nel secondo tempo, ora i Ducali battono un calcio di punizione pericoloso, ribattuto ancora in corner, sprecato da Gagliolo.

Corre ai ripari Italiano al 61', fuori Bastoni per Dell'Orco e Verde per Agudelo.

Ora gioca bene il Parma, che fa girar palla da destra a sinistra, mentre lo Spezia sembra aver smarrito la verve del primo tempo, speriamo che i nuovi entrati mettano quella benzina in più necessaria per portare a casa un risultato straordinario.

E sull'ennesimo corner ancora Gagliolo si divora il gol di testa, palla fuori di nulla dal palo sinistro di Provedel, ma lo Spezia non esce più dalla metà campo, anzi no; al 68' secondo palo che grida vendetta, questa volta lo centra Agoumè al termine di un'azione insistita che ha tolto un po' di sicurezze ai Ducali.

Al 71' Spezia vicinissimo al gol che poteva chiudere la partita, ottimo l'assist di Barto dalla destra, non ci arriva per un pelo Gyasi in scivolata che si dispera.

Gara sempre apertissima, al 75' è Verde a entrare in area dalla destra e a provare la conclusione da posizione quasi impossibile, forse poteva servire meglio un compagno in area.

Al 76' comunque lo Spezia è tornato in partita da almeno 10', riprendendo il bandolo del gioco smarrito a inizio ripresa, ovvio recriminare sui gol sbagliati ma a 12' più recupero dalla fine c'è ancora tutto il tempo per rifarsi, ma è ancora...

PALOOOOOO.. lo prende Verde

al 79' nuovo cambio nel Parma, fuori Kurtic per Sohm, due minuti dopo clamorosa occasione da gol, questa volta del Parma, che si presenta davanti alla porta con Karamoh che sbaglia mira, subito dopo proteste di casa per un fallo inesistente su Frassi al limite dell'area.

All'82' ultimo cambio nello Spezia, fuori Nzola per Picoli.

Percussione del Parma all'83', ancora con Karamoh che non riesce a concludere nello specchio, ma si fa asfissiante la pressione del Parma.

Giallo a Ferrer e punizione da bollino rosso dal limite dell'area dello Spezia. Sulla palla Cyprien che sbaglia tocco e mira, qualche secondo di respiro per lo Spezia.

Il Parma pareggia con gli interessi le occasioni da gol dello Spezia, con Kucka lanciato a rete che non trova la porta in modo incredibile.

All'89' giallo a Sohm che entra male su Estevez. Saranno 4 i munti di recupero, e arriva il regalo di Marini al 91': rigore per normalissimo contrasto difensivo di Terzi

Il Parma la pareggia su rigore al 92', Kucka batte Provedel ma farà davvero discutere la decisione di Marini, per un contrasto in area che non è sembrato assolutamente scorretto da parte di capitan Terzi, ovviamente svantaggiato fisicamente rispetto al gigante danese.

Non ci sta lo Spezia a lasciare due punti incredibili al Tardini, ma deve stare attento a non subire il danno oltre la beffa.

Ma ci pensa Marini a decretare la fine delle ostilità, per lo Spezia il rammarico di non essere riuscito a tesorizzare il vantaggio difeso fino al 91', a fine gara è infuriato Italiano e ne ha tutte le ragioni, ma vanno anche ricordate le occasioni del Parma.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

8 pazienti ospedalizzati in meno, 1962 i positivi residenti alla Spezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa