Pisa amara per lo Spezia e 700 tifosi: chi sbaglia paga In evidenza

Pisa- Spezia (3-2)

Sabato, 09 Novembre 2019 16:00

Due gol sbagliati, due gol subiti: lo Spezia che esce sconfitto dal derby contro il Pisa per 3-2 dopo aver rimontato lo svantaggio deve rimproverare soprattutto sé stesso e il proprio allenatore, ancora convinto dopo 12 turni senza gol che Gyasi sia un centravanti da serie B, salvo levarlo bruscamente dopo l'occasione gol fallita clamorosamente a pochi minuti dalla fine, lasciando in panchina tutta la gara l'unico vero terminale offensivo a disposizione, ovvero Gudjohnsen.

Sette tiri in porta contro quattro non sono bastati allo Spezia per avere ragione di un Pisa determinato ma niente di che, più forte in attacco grazie al talento tardivo di Marconi, oggi tornato al gol e a quota 8 in serie B.

Lo Spezia ha fatto la partita nella ripresa, oltre alla doppietta di Ragusa su doppio assist di Maggiore le due incredibili occasioni sprecate da Mastinu e da Gyasi, infine la beffa dei due gol arrivati su altrettanti schemi offensivi, il primo in serie B di Aya su corner e il gol della vittoria al 93' su cross di Pinato dalla sinistra, colpo di testa vincente dell'ex Benedetti che torna al gol dopo 6 anni, ultimo centro in maglia aquilotta contro il Livorno.

Sconfitta amarissima quella di oggi, in fondo al bicchiere resta la qualità del gioco espresso nella ripresa, la ritrovata vena realizzativa di Ragusa servito due volte da Maggiore, il ritorno in campo di Mastinu che ha fatto capire di poter dire la sua tra le linee, peccato l'occasione mancata a due passi dalla porta, ma dopo uno stop di tanti mesi ci sta.

Italiano deve fare una profonda riflessione sul derby perso oggi, perché perdere una partita così può costare molto più caro dei tre punti in classifica, occorre ripartire subito con le idee più chiare perché la capacità di leggere i cambi durante la gara dovrebbe essere una qualità scontata in serie B.

PISA-SPEZIA 3-2

Marcatore: 31'pt Marconi; 24'st Ragusa, 31'st Ragusa, 41'st Aya, 46'st Benedetti

PISA (4-3-1-2): Gori; Aya, Ingrosso, Benedetti, Lisi; Marin, De Vitis, Siega (26'st Pinato); Masucci (32'st Moscardelli); Marconi, Fabbro (11'st Gucher). A disp. D'Egidio, Perilli, Izzillo, Di Quinzio, Minesso, Liotti, Asencio, Fischer. Allenatore: D'Angelo.

SPEZIA (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Terzi, Capradossi, Bastoni (35'st Vignali); Maggiore, Ricci M. (21'st Mastinu), Bartolomei; Ragusa, Gyasi (39'st Ricci F.), Bidaoui. Krapikas, Desjardins, Acampora, Delano, Gudjohsen, Benedetti, Erlic, Buffonge. Allenatore: Italiano

Arbitro: Manuel Volpi di Arezzo

Collaboratori: Damiano Margani di Latina e Vito Mastrodonato di Molfetta

Quarto uomo: Daniele Paterna di Teramo

Ammoniti: Marconi, Gucher, Siega, Bidaoui

Espulso: 46'st Marconi per doppio giallo

Pre-Gara

Un derby particolare quello di oggi tra Pisa e Spezia, nella settimana del ventennale dalla scomparsa del presidentissimo Romeo Anconetani.

Lo Spezia sostenuto da 700 fedelissimi ( ma allo stadio sono di più) cerca il colpaccio contro un Pisa che in casa può far male, e deve riscattarsi dalla sconfitta pesante di Pescara di una settimana fa.

Italiano conferma Gyasi al centro dell'attacco, in settimana ha ribadito la sua convinzione che Big Papa possa far bene anche in un ruolo non suo, e trovare finalmente la via del gol. Ce lo auguriamo ma non ne siamo troppo convinti.

D'Amico punta molto sulla velocità di Lisi, ma soprattutto sulle qualità di Marconi, puntero arrivato tardi nel calcio che conta ma bomber vero, come dimostrano i 7 gol realizzati fino ad oggi.

PRIMO TEMPO

Al 5' bolide di Bartolomei ben servito all'indietro da Bidaoui, salva Gori.

Al 6' fallo da giallo di Marin che falcia Ragusa da dietro, per l'arbitro Volpi è semplice fallo di pinizione, battuto malissimo da Bartolomei.c

All'8' primo corner del Pisa, niente di fatto.

Al 9' distrazione di Capradossi, prova Masucci di testa ma sbaglia mira.

Pericoloso il Pisa al 10' con uno scatenato Lisi che arriva all'out sinistro e mette palla per Fabbro, palla deviata in corner.

Al 19' primo corner per lo Spezia conquistato da Bidaoui sulla sinistra, seguito da un secondo corner dalla destra senza esito.

Al 22' giallo per Marconi, spinto appena da Terzi in area il centravanti si abbatte a terra e viene giustamente ammonito.

Al 25' azione offensiva dello Spezia, ma sul cross spinge in area Maggiore, gioco fermo, due minuti dopo splendido cross dalla sinistra di Bartolomei, Ragusa arriva con i tempi giusti ma di testa non centra la porta.

Svantaggioooo...torna al gol dopo 6 turni Marconi, splendido colpo di testa su cross dalla destra, con Terzi e Ferrer apparsi impacciati nell'occasione.

Pisa ancora in avanti con Lisi che scambia con Marin, cross troppo lungo niente di fatto.

Primo cambio obbligato per lo Spezia al 34', zoppica da un pò Bastoni e viene sostituito a sinistra da Vignali.

Pisa sempre in zona d'attacco, ancora corner al 38' parato da Scuffet che rilancia troppo profondo per Bidaoui.

Al 45' pericoloso il Pisa con Masucci che servito da Fabbro in area salta in ombrello Capradossi ma non Scuffet, pronto a neutralizzare il pericolo.

Finisce qui il primo tempo, Spezia sotto di un gol ma c'è tempo per rimediare.

SECONDO TEMPO

Iniziato il secondo tempo all'Arena Garibaldi senza cambi durante l'intervallo.

Al 4' buona incursione di Maggiore che triangola con Gyasi al limite dell'area ma il numero 25 sbaglia la conclusione calciando alto da buona posizione.

Al 5' risponde il Pisa sempre con Marconi, bravo a deviare di testa ma Scuffet para.

Pressing dello Spezia in questo inizio di ripresa, ma è solo corner al 6' mentre Italiano manda a scaldare Federico Ricci, Delano e Gudjohnsen.

Pericolo Pisa ancora con Masucci all'8' ma Capradossi la mura.

Al 9' assist di Ragusa per Bartolomei che la piazza ma Gori devia in corner, sullo sviluppo dell'azione Maggiore per Bidaoui che si libera al tiro, Gori blocca a terra.

All'11' cambio nel Pisa, esce Fabbro per Gucher, il Pisa rinuncia alla terza punta con il nuovo entrato che si piazza dietro le punte e Masucci che avanza.

Al 14' giallo per Gucher per gioco pericoloso su Salva Ferrer.

Al 19' Italiano non si decide a levare Gyasi, e lo Spezia resta senza valido terminale offensivo.

Secondo cambio al 21' per lo Spezia un po' a sorpresa, entra Mastinu al posto di Matteo Ricci un po' in difficoltà.

Pareggiooooooo!!!!!! Al 23' è Ragusa al centro dell'area a superare Gori su assist di Maggiore, giusto pareggio dopo la costante pressione dello Spezia in questo secondo tempo.

Occasioneeeee!!!! Al 27' assist di testa di Gyasi per Ragusa che irrompe centralmente ma calcia debole tra le braccia di Gori.

Giallo al 28' a Siega che scalcia Maggiore e viene sostituito da Pinato.

Bravo proprio Pinato due minuti dopo a calciare in diagonale dentro l'area, palla fuori non di molto.

Raddoppiooooooo!!!!! Ragusa al 30' in diagonale su assist ancora di Maggiore, dopo che Volpi aveva lasciato proseguire per il vantaggio dopo un fallo su Bidaoui.

Entra il 39enne Moscardelli al 32' al posto di Masucci, D'Amico chiede al suo capitano di recuperare una sconfitta che sarebbe pesantissima.

Occasioneeeee sprecata da Mastinu al 33'... Bidaoui dalla sinistra per Maggiore che fa un altro assist per Mastinu, bravo il giocatore sardo a comtrollare ma sottoporta calcia alto, peccato sarebbe stato il gol dei tre punti in anticipo.

Seconda occasioneeeeee sprecata... Dopo la punizione di Moscardelli riparte lo Spezia 3 contro 2 con Bidaoui che lascia a Gyasi che ha tutta la porta spalancata e riesce a farsela parare da Gori che sembra il primo a non crederci...non si possono sbagliare certi gol in partite come queste.

Al 39' Italiano leva Gyasi e mette Federico Ricci, scelta doppiamente sbagliata perché ora sarà difficile per il nigeriano recuperare fiducia in sé stesso, mentre un cambio con Gudjhonsen fatto prima non avrebbe avuto ripercussioni. E adesso il Pisa ha ancora tempo per recuperarla....

...Detto fatto: gli errori in campo e in panchina si pagano, e all'87' Aya trova il gol su calcio d'angolo, ma mai quanto oggi lo Spezia ha da recriminare sui propri errori. Tattico di Italiano prima di tutto, ma è lui che in settimana, dopo dodici turni e zero gol, ha ridetto in pubblico che Gyasi può giocare punta e può sbloccarsi. Non mettere in campo Gudjohnsen oggi, anche nella ripresa, dà la misura dei suoi limiti. Ma non si possono tacere gli errori tecnici dei giocatori in campo, il più grosso proprio di Gyasi: speriamo che almeno serva a Italiano a cambiare idea.

Svantaggioooooo....al 91' è Benedetti a ribadire in gol su cross dalla simistra di Pinato, esplode l'Arena Garibaldi e lo Spezia si mangia le mani, arriva il doppio giallo per Marconi che viene espulso, Pisa in dieci a 30 secondi dalla fine.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Centrosinistra e M5S chiedono lo stop al progetto con una mozione in consiglio comunale e ricordano le promesse dell’amministrazione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il presidente della Regione Giovanni Toti commenta la decisione del consiglio comunale di Porto Venere. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa