"A Pisa per trovare punti importanti come chiedono piazza e classifica" In evidenza

In vista della sfida al Pisa, il tecnico aquilotto Vincenzo Italiano analizza così il momento dei suoi ed i temi della sentita sfida in terra toscana.
Giovedì, 07 Novembre 2019 21:15

Video

"Contro il ChievoVerona siamo stati stimolati dal punto di vista difensivo, rispetto ad altre partite non abbiamo sempre avuto il pallino del gioco, ma siamo stati bravi a concedere solo occasioni dalla distanza, migliorando con il passare dei minuti ed interpretando una ripresa in crescendo".
 

"Contro i veneti siamo stati sfortunati dal punto di vista dei cambi, dato che i due infortuni avvenuti nei primi 30' di gioco hanno condizionato le scelte; le tre partite in sei giorni hanno lasciato qualche scoria, ma ho piena fiducia nel gruppo e chi viene chiamato in causa riesce a dar sempre il proprio contributo".

"Ora ci attende un banco di prova difficile, contro un Pisa che in casa va fortissimo e dovremo affrontarli con il coltello tra i denti, cercando di aver un maggior apporto in zona gol anche dagli esterni offensivi".

"Queste sono gare particolari, sentitissime da tutto l'ambiente e contro una squadra neopromossa che può contare su un gruppo rodato e capace di non dare punti di riferimento sul rettangolo verde, quindi noi dovremo dare continuità alle nostre ultime prestazioni, con coraggio e determinazione, per arrivare alla sosta nel miglior modo possibile; dovremo essere pronti ad affrontare il Pisa a prescindere dal sistema di gioco che attuerà D'Angelo, la posta in palio è importantissima e ripeto, dobbiamo cercare di ottenere punti importanti come richiesto dalla piazza e dalla classifica".

"Il pubblico quest'anno si è sempre comportato in maniera esemplare, contro il Chievo è stato bellissimo vedere tanto entusiasmo a fine gara, dal canto nostro sappiamo l'importanza di questa gara per la nostra gente e dovremo dare il massimo, cercando di render felici i nostri tifosi".

"La squadra sta bene, i quattro risultati utili consecutivi aiutano a lavorare bene sia fisicamente che mentalmente, le sedute settimanali sono sempre stati intense e di ottima qualità, ma stiamo caricando il giusto la sfida, perchè dobbiamo arrivare sul terreno dell'Arena Garibaldi con lucidità, determinati a riproporre quanto fatto in settimana".

Gyasi? "Sta migliorando e sono convinto che si sbloccherà molto presto. L'infortunio di Mora? Abbiamo diversi elementi di qualità che potranno dare il loro apporto e le mezzali in questo momento sono Bartolomei, Maggiore".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Spezia Calcio

Vincenzo Italiano analizza la prova dei suoi Leggi tutto
Spezia Calcio
Nuove convocazioni in nazionale per i talenti di casa Spezia, con le chiamate della nazionale islandese e di quella lituana rispettivamente per Sveinn Aron Gudjohnsen e Titas Krapikas. Leggi tutto
Spezia Calcio

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa