Spezia, un punto che fa morale In evidenza

di Massimo Guerra - Evidenti però i problemi in attacco. Brutte notizie dall'infermeria.

Venerdì, 01 Novembre 2019 23:22

Un punto prezioso conquistato con una prova di carattere e di grinta, indispensabili per uscire indenni contro la squadra più forte del girone vista fino ad oggi al Picco.

In campo specie nel primo tempo è apparso evidente il divario tecnico tra le due compagini, del resto un attacco formato da Meggiorin, Garritano e Rodriguez non sfigurerebbe neppure in serie A, mentre lo Spezia, lo ripetiamo allo sfinimento, in attacco non è da serie B e questa sera lo ha nuovamente confermato, al netto dell'impegno e della buona volontà espressa dagli uomini di Italiano.

 

Alla fine due punti contro Empoli e Chievo fanno più morale che classifica, ma è sembrato evidente anche stasera che lo Spezia è in crescita, come mentalità ma anche come convinzione e qualità di gioco, ma dobbiamo essere anche obiettivi: il Chievo ha creato numerose occasioni da gol e fatto numerosi tiri in porta, ben neutralizzati da Scuffet e dal reparto difensivo nel complesso, ma fino al palo di Gudy nella ripresa lo Spezia aveva fatto zero tiri nello specchio avversario, questo non si può negare.

Arrivano poi brutte notizie dall'infermeria: trauma cranico per Vignali, in ospedale per accertamenti, mentre per Mora un problema muscolare.

Ora lo Spezia è atteso dal primo derby della stagione, sabato prossimo contro il Pisa ad oggi sopra di un punto a quota 13 e che domani va a Pescara in una trasferta non semplice.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Centrosinistra e M5S chiedono lo stop al progetto con una mozione in consiglio comunale e ricordano le promesse dell’amministrazione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il presidente della Regione Giovanni Toti commenta la decisione del consiglio comunale di Porto Venere. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa