Krapikas, Ramos e Federico Ricci: la presentazione ufficiale In evidenza

Giornata di presentazioni in casa Spezia Calcio, con Guido Angelozzi, Direttore Generale del Club, che ha introdotto alla stampa i nuovi arrivati.

Venerdì, 09 Agosto 2019 18:12
"Felice di essere qui a presentare tre nuovi arrivati, calciatori fortissimi che siamo onorati di avere nello Spezia. Titas aveva tante offerte, essendo svincolato, ma ha scelto noi, mentre Federico lo conosco da tempo, lo volli fortemente al Sassuolo e sono contento che sia qui, anche se un calciatore come lui merita la Serie A e se è ancora in Serie B vuol dire che ha pagato qualche scelta durante il suo cammino, ma ha tutto il tempo per migliorare. Ramos è forte, io lo conoscevo poco, ma è stato bravo mister Italiano a valorizzarlo ed chiedermi il suo acquisto perchè ha veramente grandi qualità".

A seguire parola ai nuovi a partire da Federico Ricci: "Non volevo farmi scappare l'opportunità di giocare con mio fratello e di approdare in un club serio e con un progetto chiaro, pertanto ho accettato subito l'offerta del Direttore Generale, perchè qui c'è tutto per fare bene. Vogliamo iniziare la stagione nel miglior modo possibile, i margini di crescita sono davvero ampi, ma bisogna lavorare ed avere pazienza; personalmente voglio far bene qui, portare in alto lo Spezia e rilanciarmi: sono davvero motivato.
Tatticamente posso giocare in diverse zone del campo, così come Matteo, ma quest'anno il mister mi chiede di agire nella posizione che preferisco e cercherò di dare il mio contributo, anche in chiave realizzativa; il mister ha un gioco propositivo, è carismatico e preparato, e per un attaccante è bello poter interpretare quanto chiede. Il Cittadella alla prima? Sarà una piccola rivincita per la squadra, ma anche per me, visto che negli scorsi playoff anche il Benevento, come lo Spezia, venne eliminato dai veneti".

Determinato anche l'estremo difensore Titas Krapikas: "Ho avuto tante richieste, ma qui ho trovato il progetto più interessante di tutti, che mi consentirà di crescere allenato da un grande staff; voglio ripagare la fiducia che è stata riposta nei miei confronti, so che devo migliorare sotto tanti aspetti vista la mia giovane età, ma il lavoro non mi spaventa. Mi piace giocare la palla con i piedi ed il mister stesso chiede di costruire la manovra da dietro, ma sotto quell'aspetto mi sento a mio agio; mister Italiano ci chiede sempre di dare il massimo e di portare avanti il nostro gioco senza pensare ad altro".

In conclusione parola all'uruguaiano Juan Ramos: "Conosco il mister dalla scorsa stagione ed i meccanismi del gioco che chiede, pertanto non ho avuto dubbi sul seguirlo qui a Spezia quando c'è stata la possibilità. Dobbiamo essere sempre pronti ad attaccare, essere propositivi e questo ovviamente richiede grande attenzione in fase difensiva; dobbiamo lavorare bene sia singolarmente che come squadra, in modo da rischiare il meno possibile. La mia intenzione è quella di fare un grande campionato, sia come squadra che individualmente: la strada è quella giusta".

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Esponente di sinistra della Democrazia Cristiana. Aveva 84 anni. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Vani i tentativi di salvargli la vita dopo l'incidente di qualche giorno fa. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa