Migrante aggredisce controllori sul bus, Medusei: "Espulsione" In evidenza

Linea dura dell'assessore alla sanità dopo l'episodio che ieri ha visto protagonista un 20enne di origini nigeriane.

Martedì, 02 Luglio 2019 16:34

"Il fenomeno di inaudita violenza accaduto ieri su un autobus della nostra città, che ha visto protagonista un migrante ospite di un centro di accoglienza, il quale ha aggredito l'autista e ferito una passeggera, non può restare impunito.

Si tratta di un fatto gravissimo di per sé, che assume una connotazione ancor più riprovevole se teniamo conto che il migrante è un ospite della nostra società, e si è dimostrato totalmente ostile ad essa e alle norme di pacifica convivenza.

Infatti, anziché aver rispetto per chi indossa una divisa e per chi pagando le tasse contribuisce alla sua accoglienza, il giovane ha ferito due persone la cui unica colpa è stata trovarsi in quel bus e fare il proprio dovere di cittadini.

Auspico l'espulsione dall'italia di questo migrante-aggressore, che ha dimostrato di essere un pericolo per chi gli sta attorno e per lo Stato che lo ha accolto. Non vogliamo correre il rischio che la nostra città diventi teatro di episodi efferati compiuti dai richiedenti asilo.

Ringrazio l'Arma dei Carabinieri i cui uomini sono prontamente intervenuti, garantendo ancora una volta, come sempre, la sicurezza dei nostri cittadini. Inoltre esprimo solidarietà all'autista e alla donna ferita: prendere un autobus o lavorare non possono essere motivo di pericolo alcuno in un Paese civile".

Così in una nota l'assessore alla Sicurezza della Spezia Gianmarco Medusei ha commentato l'episodio di violenza accaduto ieri su un autobus di linea.

A dare manforte alla posizione di Medusei sono intervenuti tutti gli eletti del Carroccio nel Comune capoluogo, i quali hanno aggiunto: "Episodi come questo dimostrano che l'immigrazione incontrollata costituisce un serio problema di pubblica sicurezza, e che la linea dura del nostro ministro e leader Matteo Salvini è pienamente giustificata. Ci vorranno anni per risolvere i problemi giganteschi che sono stati creati dai governi del Pd, i cui esponenti nazionali, non contenti di aver fomentato l'immigrazione selvaggia, passano adesso il tempo ad imbarcarsi sulle navi delle ONG anziché lavorare in Parlamento".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Lega

I consiglieri comunali leghisti rispondono alle richieste dei renziani: "Quando chiedono una pianificazione della ripresa, si mettano una mano sulla coscienza e chiedano all'esecutivo che sostengono". Leggi tutto
Lega
Il capogruppo vezzanese della Lega Jacopo Ruggia chiede al sindaco misure più stringenti per la lotta al coronavirus. Leggi tutto
Lega

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa