Amministrative 2019, Costa: “Liguria Popolare vince ma è solo una nuova partenza” In evidenza

28 i candidati eletti.

Martedì, 28 Maggio 2019 15:43

 

“A conclusione della tornata elettorale, voglio ringraziare tutti i candidati popolari che hanno lavorato durante questi mesi per proporre ai cittadini progetti credibili, solidi, nel solco del cambiamento e del rilancio dei nostri territori. In 18 consultazioni elettorali, i popolari presenti erano ben 47. A chi tra questi non ce l’ha fatta va il mio primo e più grande ringraziamento: non smetteremo di lavorare, per crescere e migliorare insieme!”, commenta così in una nota il presidente di Liguria Popolare Andrea Costa.

“Meritano sinceri ringraziamenti a questo proposito due popolari di ferro, che nonostante una campagna elettorale al massimo delle energie e un impegno capace e appassionato non sono stati eletti: Alessandra Cacciavillani candidata sindaco a Calice al Cornoviglio e il presidente di La Spezia Popolare, Matteo Ridolfi, candidato Sindaco a Castelnuovo Magra”, prosegue il consigliere regionale.

“Guardando i dati, noi popolari siamo orgogliosi dei risultati raggiunti: ben 28 dei nostri candidati sono stati eletti e in alcuni comuni il consenso è stato davvero sorprendente. Penso ad esempio a Riccò del Golfo, dove il primo degli eletti è Matteo Marsili, un popolare alla prima esperienza nell’amministrazione ma dove sono ben 4 i nostri eletti. O ancora a Follo, dove il record dei consensi è stato registrato da Kristopher Casati con oltre 400 preferenze , altro esponente di Liguria Popolare. Proprio a Follo il candidato sindaco fortemente sostenuto dai popolari, Rita Mazzi, ha ottenuto un ottimo risultato, così vale la pena di tributare un plauso a Ivano Barcellone che con la politica del buonsenso ha espugnato il fortino rosso di Pignone”, spiega ancora il leader dei popolari liguri.

“Insomma, come forza politica siamo molto soddisfatti: il movimento passa da 24 amministratori già attivi sul territorio a un numero totale di 52 uomini e donne al servizio dei loro concittadini. Come sostengo sempre, in politica non esistono traguardi ma solo nuove partenze: Liguria Popolare continuerà a crescere, rappresentando un importante contenitore per tutti quei moderati che non si riconoscono nei partiti tradizionali ma che vogliono impegnarsi per un futuro migliore”, conclude Costa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Interventi anche per soccorrere alcuni bagnanti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il 24 luglio inizierà la preparazione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa