Biodigestore a Vezzano Ligure, Ponzanelli: “Distonia del PD nelle parole e nei fatti” In evidenza

 Il Consigliere provinciale di La Spezia Popolare sostiene il NO alla realizzazione.

Martedì, 07 Maggio 2019 18:52

“In merito alla riunione che si è svolta ieri sera nell’ex Ceramica Vaccari sul tema della realizzazione del biodigestore a Vezzano Ligure a cura di tutti i comitati ambientalisti, con rammarico e dispiacere abbiamo notato che, come sempre, chi parla sono i soliti noti che sono stati invitati all’incontro, quelli che sostengono di fare di lotta e di governo, tutti esponenti del PD della prima e anche dell’ultima ora. Ci rammarica il fatto che vengano costantemente fuorviate quelle che sono invece realtà, non vengono rilevati i peccati originali che sono stati commessi da chi oggi si atteggia a essere una autorità per quanto riguarda l’ambiente e la salute dei cittadini” – fa sapere il Capoguppo Provinciale di “La Spezia Popolare” Francesco Ponzanelli - “Siamo rimasti tristemente colpiti dal fatto che ieri sera il PD ambientalista abbia sempre parlato contro distruggendo e non abbia mai avanzato proposte costruttive facendo persino riferimento a ricorsi al TAR riguardo a queste situazioni varie. Ci dispiace perché la gente ha bisogno di concretezza e non di essere strumentalizzata per il conseguimento di fini propri, sappiamo che il candidato Sindaco del PD di Vezzano Ligure ha ribadito il suo parere contrario al biodigestore e siamo lieti se riesce a portare fino in fondo questa convinzione e espressione di volontà e chiediamo di fare un'assemblea anche nel suo paese visto che il sito verrà realizzato sul territorio di Vezzano Ligure".

"La storia - prosegue Pnzanelli -  ci insegna che il PD è sempre stato un partito organico organizzato con i suoi incarichi esecutivi, fra cui quello provinciale. Pensiamo che i signori presenti non abbiano memoria di chi abbia individuato per primo quella zona costruendo l’impianto di Saliceti già esistente, ossia il famoso impianto CDR, e il taglio del nastro inaugurale fu fatto da una giunta provinciale di centro sinistra insieme a tutti i Sindaci del comprensorio, nessuno escluso, tutti di matrice di sinistra e centro sinistra. Riteniamo che la deriva che sta prendendo questa situazione sia stata volutamente creata da chi è abile a sviare il discorso serio e l’unico possibile. Noi come “Liguria Popolare” siamo stati i primi a accendere l’attenzione sulla problematica del biodigestore e siamo stati noi come "Santo Stefano Popolare" i primi a essere contrari e a portare avanti con onestà e correttezza la nostra posizione per il bene dei cittadini. Chi vuole da noi una presa di posizione aggiungiamo che la nostra posizione e' gia' nota agli addetti ai lavori".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da La Spezia Popolare

Andrea Costa: "Il settore balneare è una risorsa fondamentale per la Liguria". Leggi tutto
La Spezia Popolare
Il leader di Liguria Popolare ribadisce l'importanza di una legge per valorizzare chi sceglie di investire e di vivere nelle aree rurali. Leggi tutto
La Spezia Popolare

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa