Nessun sostegno alle strutture ricettive che hanno accolto migranti, il commento di Federalberghi In evidenza

La proposta di legge di Regione Liguria mira a escludere le attività ricettive che hanno accolto migranti negli ultimi tre anni dall’accesso ai contributi per lo sviluppo turistico.

Venerdì, 03 Maggio 2019 11:45

 

«Siamo di fronte a un problema complesso, che richiede soluzioni ponderate. Lo dico soprattutto a chi sta affrontando l'argomento sui social network con toni da cori da stadio, a sostegno dell'una o dell'altra tesi. Non è un tema su cui ci si deve dividere in fazioni, occorre capire ciò che è meglio per il Paese e per l'economia turistica». Con queste parole, Alessandro Nucara, direttore generale di Federalberghi, intervistato da TGCOM24, ha commentato la proposta di legge di regione Liguria, che mira a escludere dall'accesso ai contributi per lo sviluppo turistico le attività ricettive che negli ultimi tre anni hanno accolto migranti.

Secondo Nucara, «È giusto che i finanziamenti destinati agli alberghi vadano agli alberghi, quelli per le case di riposo alle case di riposo, quelli per i centri d'accoglienza ai centri d'accoglienza, e così via. Mentre ci convince meno l'ipotesi di una riclassificazione d'ufficio, per di più a posteriori, con efficacia retroattiva, che sostanzialmente dica: se ieri hai ospitato migranti oggi non sei più degno di essere considerato un albergo, non hai più le caratteristiche della struttura ricettiva che può concorrere a parità con gli altri alle opportunità che la regione mette a disposizione di chi fa impresa».

Il direttore di Federalberghi ha ricordato che «si tratta di aziende che hanno operato in accordo con lo Stato e su richiesta dello Stato, stipulando una convenzione con la Prefettura». Ragion per cui - ha concluso Nucara - Federalberghi invita tutti a un confronto sereno, nel rispetto del principio sacrosanto che la regione porta avanti e che noi condividiamo, cioè far sì che le risorse destinate allo sviluppo del turismo siano impiegate effettivamente in questa direzione. Ma evitando di tagliare i problemi con l'accetta e di far danni penalizzando le strutture che hanno l'unica colpa di aver risposto positivamente ad una richiesta dello Stato».

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Confcommercio

Via Fontevivo 19f

19125 La Spezia

www.confcommerciolaspezia.it/

Ultimi da Confcommercio

Si riparte con l’Haccp. In programma sia il corso base che l’aggiornamento. Tutte le lezioni si svolgeranno nella sede di via Fontevivo 19F, alla Spezia. Leggi tutto
Confcommercio
Le tariffe restano invariate. Leggi tutto
Confcommercio

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa