Mari: "Foto shock dell’assessore. Questi dovrebbero governare ancora?" In evidenza

La candidata sindaco di Bolano commenta la foto postata su Facebook dall'Assessore Ricciardi.

Giovedì, 25 Aprile 2019 16:21

 

“Festeggiare la Liberazione con la foto di Mussolini e della Petacci alla gogna è un gesto di cattivo gusto per chiunque, ma nel caso in cui a farlo sia un assessore il problema diventa politico ed è il sintomo di un imbarbarimento della dialettica tra le parti - afferma Alessandra Mari, candidata a Sindaco per il centrodestra alle prossime elezioni amministrative di Bolano - Mi rattrista constatare che ormai l’antifascismo è stato ridotto ad uno strumento di propaganda e ironia social anziché essere riconosciuto come un valore universale. Voglio ricordare all’assessore Ricciardi che di fronte a quella scena drammatica, e al corpo della Petacci su cui pesa l’ombra dello stupro, antifascisti del calibro di Sandro Pertini hanno steso un velo pietoso ricordando come il nemico si affronta e combatte quando è in vita, e non si infierisce su di esso da morto.

Prosegue Alessandra Mari: "Persone che rivestono una carica pubblica dovrebbero astenersi da certe basse ironie da centro sociale. Mi chiedo: questi dovrebbero governare ancora Bolano? Se avesse un minimo di senso storico e rispetto delle istituzioni Ricciardi si dimetterebbe domani mattina”.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Tavole e documenti passati al setaccio dai tecnici. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'intervento del consigliere regionale Francesco Battistini sulla nomina a commissario straordinario di Daniela Troiano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa