Celebrazioni per la Liberazione a Sarzana In evidenza

Verrà anche posizionata una targa alla memoria dell'indimenticato Sindaco Pietro Arnaldo Terzi.

Mercoledì, 24 Aprile 2019 09:59

Il fascismo perseguì la via del nazionalismo e del razzismo come punti fondanti dello stato dittatoriale.
La propaganda raccontava agli Italiani che il loro mancato benessere derivava da chi disturbava l'attività produttiva con gli scioperi (proibiti), indicava nelle minoranze etniche e religiose e negli oppositori politici (da eliminare con confino e deportazione) i nemici interni della nazione, istigava i sudditi ad adoperarsi per conquistare con le armi il posto al sole che l'Italia meritava. Tutto questo odio, tale mancanza di umanità, portarono all'annullamento dei diritti politici (per tutti) nel territorio italiano, e a tante guerre fuori (e poi dentro) i confini, senza apportare nessun vantaggio alla popolazione, eccezion fatta per l'industria bellica e per qualche altro sostenitore privilegiato del regime. “La storia insegna, ma non ha scolari”, ammoniva Gramsci.

 

Quest'anno, a 74 anni dalla Liberazione dal nazifascismo, sentiamo la necessità di meditare sui valori, che a questo si opposero, della solidarietà e dell'internazionalismo, unico efficace antidoto per poter affermare “mai più fascismi”.

Inizieremo con la tradizionale deposizione delle corone ai cippi dei caduti (mercoledì 24 aprile, ore 9:00, piazza Vittorio Veneto), percorso cittadino che auspichiamo possa essere accompagnato da tutta la cittadinanza sotto l'unica bandiera dell'antifascismo.

Proseguiremo, domenica 28 aprile, con la Camminata sui Sentieri della Resistenza, quest'anno alla XV edizione (di seguito il programma), per festeggiare la Liberazione di Sarzana.

Inoltre, Comune di Sarzana, ANED, ANPPIA, ANPI Sarzana e ARCI Valdimagra posizioneranno, alla memoria dell'indimenticato Sindaco Pietro Arnaldo Terzi, presso il civico di piazza Matteotti dove risiedeva al tempo in cui viveva a Sarzana, una targa che stimoli la memoria sulla sua vicenda umana conclusasi come deportato politico antifascista.

Nei prossimi mesi, ricalcando l'iter seguito in molte città d'Europa, avremo anche a Sarzana un percorso di “pietre d'inciampo” posizionate di fronte alle abitazioni da dove fisicamente furono prelevate le persone destinate ai campi di prigionia e sterminio nazisti; "pietre d'inciampo" per chi subì la deportazione dalla nostra città, affinché il pensiero di ogni Sarzanese, di fronte a tali pietre, inciampi nella memoria della barbarie collettiva subita.

Per quanto concerne la Camminata, invitiamo le persone interessate a prenotarsi il prima possibile scrivendo alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando al 380.5232372, indicando una persona di contatto, e il numero delle persone che vogliono partire in autobus da Sarzana, e quante parteciperanno al pranzo partigiano di Canepari.

Per chi non potrà partecipare alla Camminata, l'invito è in piazza Matteotti con la musica.

Questo il programma della giornata del 28 aprile:
08:00 - Sarzana, Piazza Terzi, vecchio mercato, capolinea autobus – ritrovo
09:30 - Le Prade di Fosdinovo, Museo Audiovisivo della Resistenza – partenza
10:30 - Ponzanello - distaccamento Gerini
13:00 - Canepari - comando brigata Garibaldi "Ugo Muccini"
13:30 - Canepari - pranzo partigiano
15:30 - Prulla - distaccamento Garbusi
17:30 - Sarzana, Piazza Matteotti - musica e canti con "La fanfara della Leggera"
18:00 - Sarzana, Piazza Matteotti - arrivo camminata, saluto autorità, musica e canti


ANPI Sarzana

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
ANPI

Via Corridoni, 7
19122, La Spezia

Ultimi da ANPI

"C'è molta preoccupazione". Leggi tutto
ANPI
E ritiene gravi le dichiarazioni del sindaco della Spezia e di quello di Lerici. Leggi tutto
ANPI

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa