Santo Stefano, Lazzoni: "Nel merito, il Bilancio di Previsione approvato è un bel libro dei sogni!" In evidenza

La consigliera di "Insieme per voltare pagina" Paola Lazzoni di Santo Stefano interviene sul bilancio di previsione.

Domenica, 07 Aprile 2019 16:39

La chiamata all'approvazione del Bilancio di previsione degli anni 2019/20121 per la seduta del 4 aprile ha violato non solo le norme interne cristallizzate dal Regolamento di Contabilità che, in linea con le previsioni di cui al Testo Unico degli Enti Locali, contemplano quale tempo massimo il 31 dicembre dell'anno precedente ma anche le norme statali che hanno prorogato i termini al 31 marzo 2019 creando un pregiudizio di legittimità al documento comunque approvato dalla maggioranza.

La Prefettura intervenga sulla vicenda per il rispetto delle norme di legge!

Peraltro, il mancato rispetto della scadenza del 31 dicembre ha comportato un danno per la collettività poiché Santo Stefano (come molti altri comuni della provincia) non potrà usufruire dei doppi premi previsti e che si traducono nella esenzione da alcune norme circa i tetti di spesa.

Nel merito, il Bilancio di Previsione approvato è un bel LIBRO DEI SOGNI!

Mi auguro che i sogni del Sindaco si avverino tutti ma non sopporto che si giochi con i sogni dei cittadini.

Spero che il Sindaco abbia adeguate garanzie che le permettano di ancorare oltre la metà delle somme impegnate per le opere previste a finanziamenti statali e regionali non ancora erogati, perché non le ha ancora esplicitate e non ha nemmeno risposto né consentito al tecnico presente di rispondere alle domande formulate. E' ovvio che tutti noi siamo a favore della realizzazione del polo scolastico ma ne abbiamo subìto passivamente le scelte circa la collocazione e la progettazione e non accettiamo l'idea che si "azzardi", per usare un termine usato dall'Assessore Capetta, con soldi pubblici che è giusto vengano erogati sulla base di bandi che stabiliscono criteri ben definiti e non di favori politici.

Ho votato anche io la pratica di vendita delle quote di Svar nella speranza che possa servire per l'infrastrutturazione scolastica e vigilerò affinchè ciò avvenga.

Nel frattempo, mi risulta che siamo l'unico comune della provincia ad avere aumentato le tasse e sono previsti tagli al personale della Polizia Locale con enormi ricadute in termini di sicurezza e servizi al cittadino!

Il Bilancio approvato fa "troppo" conto su risorse regionali e statali; su una previsione in conto capitale per il 2019 di oltre sette milioni, il Sindaco confida nell'ausilio esterno per ben 4.631.935; mi auguro che se gli investimenti non andranno in porto, non si inventi che è colpa della Regione o dello Stato perché la responsabilità sarà solo di chi ha approvato un castello di carta!

Quanto alle opere che la giunta promette di fare, sono le solite che girano da anni: adesso è rispuntato un progetto per la piazza Garibaldi, la riqualificazione dei centri storici, l'adeguamento ed efficientamento energetico delle scuole, la rotatoria di Via XXVII Gennaio, quest'ultima slittata dal 2019 al 2020; sparita dall'agenda la bonifica Vaccari e demolito il capitolo sul rischio idrogeologico ma, del resto, il Sindaco ha potuto verificare cosa comportino le forti ed abbondanti piogge solo il giorno in cui si è tenuto il Consiglio Comunale!

Ultima annotazione grave: i cittadini di Santo Stefano pagheranno 40.439,00 all'anno per altri 25 anni per residui attivi ovvero crediti non riscossi che ricadranno sulle future generazioni; evidentemente qualcosa non funziona nel sistema di riscossione oppure occorrerà trovare modalità alternative che permettano di azzerare questo pesante fardello del passato.

Paola Lazzoni

Insieme per voltare pagina

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I volontari di Protezione Civile della Pubblica Assistenza Croce Verde Arcola sono scesi in piazza per raccontare ai cittadini le raccomandazioni e le buone pratiche da tenere in caso di… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L’ex ministro: “Tante battaglie comuni”. E poi rilancia: “Amministrazione Peracchini incapace. Ora coinvolgiamo gli iscritti, basta personalismi”. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa