Sfiorata la rissa tra Asti e Ricciardi in Comune In evidenza

di Gabriele Cocchi - I due sono stati divisi dagli agenti della Polizia Municipale.

Mercoledì, 27 Febbraio 2019 16:38

Momenti tesi durante il consiglio comunale, dopo la protesta sotto palazzo civico per chiedere le dimissioni del consigliere di maggioranza Fabio Cenerini.

Gli agenti della Polizia Municipale sono stati costretti a dividere Jacopo Ricciardi, della segreteria regionale di Rifondazione Comunista, e l'assessore Paolo Asti, che avevano iniziato a discutere animatamente sulle parole che Cenerini ha detto ieri in un'intervista a Gazzetta della Spezia.

Cenerini, rispondendo alla critiche di Ricciardi sul suo post riguardo alla professoressa spezzina Catia Castellani, lo aveva invitato a prendere 264 preferenze, quelle che lui ha ottenuto alle ultime elezioni, prima di criticarlo pubblicamente.

L'argomento ha innescato la scintilla tra Ricciardi e Asti, che dal livello verbale ha rischiato di sfociare in quello fisico. "Non mi vieni davanti così, faccia a faccia!", ha detto Ricciardi all'assessore.

I due alla fine hanno parlato tra loro civilmente, dopo qualche minuto in cui la tensione è stata parecchio alta.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Peracchini premiato al museo del ciclismo

Domenica, 15 Dicembre 2019 13:51 ciclismo
Il riconoscimento del gruppo sportivo Lorelì al primo cittadino, ex ciclista. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il presidente della Regione Giovanni Toti commenta la decisione del consiglio comunale di Porto Venere. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa