Sarzana Popolare spiega le ragioni della rottura con l'Assessore Campi In evidenza

"Con un comportamento politicamente inaccettabile, Barbara Campi è arrivata al punto di mettersi in aperto contrasto con il gruppo".

Martedì, 05 Febbraio 2019 10:02
La replica dell'assessore Campi al comunicato di sfiducia nei suoi confronti - che, nei toni, pretenderebbe di ridurre le motivazioni dell’iniziativa del Gruppo Sarzana Popolare a banali questioni personali – evidenzia, anche in questa fase, la mancanza di volontà da parte dell’assessore Campi di riconoscere le reali ragioni che stanno alla base della richiesta di dimissioni dell’assessore.

Le cause sono molto più serie e profonde.
Il progetto politico da cui è nata l’esperienza di Sarzana Popolare si è fondato fin dal principio sull’intendimento e l’aspirazione di cambiare, non solo gli attori in gioco, ma soprattutto il modo di far politica, privilegiando la condivisione con i cittadini dei progetti e delle proposte di Sarzana Popolare per far rinascere la nostra città, la cultura della trasparenza, il confronto, il dialogo e il rispetto reciproco.
Questo percorso, dapprima condiviso, ha iniziato dopo qualche mese ad evidenziare le prime crepe nel rapporto di fiducia tra l’assessore e l’intero gruppo.
Questa situazione ha determinato una serie di dissidi ed incomprensioni dell’assessore con il gruppo, acuiti da una diversa visione e da un approccio politico autonomo e non condiviso su alcuni importanti temi cittadini quali il PUC, il piano BOTTA, il piano spiagge, il progetto “Laurina”, la piscina comunale, la viabilità e la mobilità cittadina, lo sport.
Per non dimenticare problematiche meno impattanti ma, non per questo, meno sentite dalla cittadinanza sulle quali la scarsa azione dell’assessore è stata quasi un freno alle proposte dell’intero gruppo sebbene avrebbero richiesto interventi facilmente attuabili e di sicuro beneficio per la città.

I continui tentativi di Sarzana Popolare di ricucire il rapporto con l’assessore per non venir meno alla promessa premiata dai cittadini, non hanno purtroppo sortito l’effetto sperato. Anzi, Barbara Campi si è
sempre più allontanata dal gruppo e dai tecnici che, senza risparmio di tempo ed energie, si erano messi - con l’intero gruppo consiliare - a sua completa disposizione per supportarla nella sua attività di assessore.
Con un comportamento politicamente inaccettabile, Barbara Campi è arrivata al punto di mettersi in aperto contrasto con il gruppo, non partecipando più alle riunioni periodiche e non condividendo nulla della
sua azione politico/amministrativa.
Non da ultimo, l’assessore ha abbandonato tutte le chat di lavoro di Sarzana Popolare e, addirittura, quella tra i membri della stessa maggioranza, arrivando al punto di manifestare per iscritto al gruppo Sarzana Popolare la sua volontà di dimettersi dall’incarico, senza però portare a compimento questa volontà.

E’ evidente che un simile atteggiamento da parte dell’assessore rende impossibile rispettare il mandato elettorale conferitoci dai cittadini e, conseguentemente, Sarzana Popolare è stata costretta, seppur
con rammarico, a richiederne le dimissioni.


Sarzana Popolare

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Ribaltamento sulla A12

Lunedì, 24 Giugno 2019 19:05 cronaca
L'incidente ha coinvolto diversi mezzi. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Malore fatale sul lavoro

Lunedì, 24 Giugno 2019 18:28 cronaca-lerici
Inutili i tentativi di rianimare un uomo di soli 38 anni. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa