Minacce a Medusei, Cenerini contro la sinistra e Baldino In evidenza

Il Capogruppo della Lista Toti - Forza Italia  accusa da un lato il silenzio, dall'altro le parole che ritiene "a sproposito".

Martedì, 08 Gennaio 2019 09:55

Non c’è che dire, il clima politico non è dei migliori negli ultimi tempi! Una sinistra silente di fronte a minacce simili a un uomo delle istituzioni, ma non sono nemmeno d’accordo sulla definizione dell’amica Stefania Pucciarelli, riguardo ai leoni da tastiera, perché trovo gravissime le minacce rivolte all’amico Gianmarco, che evocando Piazzale Loreto, possiamo definire minacce di morte, quindi tutta la mia vicinanza a Gianmarco, che ovviamente non arretrerà di un millimetro, anzi.
Queste persone non vanno sottovalutate, anzi! Sono degli squadristi, che compiono raid contro chi non la pensa come loro o che danneggiano il bene comune. E in consiglio comunale la sinistra continua con le mozioni sul fascismo, ovviamente su questi delinquenti non una parola.

Credo sia opportuno che l’Assessore Medusei sporga querela, anche se una minaccia di morte dovrebbe essere perseguibile d’ufficio. Personaggi come questo sono un pericolo per il vivere civile e democratico, oltre al fatto che con le loro allucinanti azioni dimostrative terrorizzano i cittadini che si trovano loro malgrado coinvolti.

Sugli anarchici interviene anche il prode consigliere Massimo Baldino, che come al solito riesce a farla fuori dal vasetto. Non perde occasione per mettere di mezzo a sproposito il Sindaco Peracchini, questa volta perché dovrebbe accertare presunti maltrattamenti in carcere subiti proprio da un anarchico, che avrebbero portato alle proteste e alle azioni dissennate di questi giorni.
Vorrei dire al consigliere Baldino, che nessuno ovviamente deve essere maltrattato in carcere o durante un arresto, ma che se lui ha notizia di reati, non si deve rivolgere al Sindaco, che a quanto pare ormai è il suo chiodo fisso, ma recarsi dalla pubblica autorità e sporgere regolare denuncia dei fatti di cui è venuto a conoscenza. Sicuramente l’ultima cosa da fare è dare soddisfazione a dei delinquenti come chiede di fare Baldino al Sindaco, in seguito alle proteste e ai danneggiamenti fare quello che chiede questa masnada di disperati equivarrebbe ad istigarli a fare peggio. Complimenti per il concetto di alta democrazia consigliere Caratozzolo!

Fabio Cenerini
Capogruppo TOTI - Forza Italia nel Consiglio Comunale della Spezia

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Interlocuzioni con la Regione dopo la sentenza del Consiglio di Stato. De Angelis: “L'emergenza è sostenuta economicamente dai servizi ordinari”. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa