"L'amianto in Arsenale è una minaccia da anni" In evidenza

La FP Cgil chiede di portare a termine al più presto la bonifica.

Martedì, 13 Novembre 2018 09:59

“Amianto nella base navale, lo Stato Maggiore della Marina trovi i fondi e faccia la bonifica al più presto” - cosi Daniele Lombardo ed Emanuele Berardini, FP CGIL, che continuano - “Tutti sanno che da anni l'eternit nella base navale rappresenta una minaccia per la salute dei lavoratori. E sono anni che si fanno studi sulla situazione e sui costi delle bonifica; anche durante l'ultima visita della commissione inchiesta della Camera nel 2016, Commissione Difesa, era stata rilevata la presenza di amianto a Maricommi (l'area di fronte a Marola). Nonostante tutto questo la bonifica è partita a rilento, anche se una parte è stata già bonificata durante il 2018. Adesso non si tratta di fare altre analisi, ma di terminare al più presto la bonifica totale, per garantire la salute dei lavoratori e della cittadinanza”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa