Santo Stefano, un'ordinanza che divide In evidenza

Necessaria per garantire la sicurezza e la riuscita dell'evento o discriminatoria per gli operatori locali?

Martedì, 16 Ottobre 2018 16:00

Tra qualche giorno a Santo Stefano si terrà, come da consuetudine ormai centenaria, la Fiera di San Felice e quest’anno, per la prima volta, il Sindaco Sisti, con un’ordinanza datata 11 ottobre, ha gravemente attuato una grave discriminazione ai danni degli esercizi commerciali presenti sul territorio vietando ai negozi di somministrazione di alimenti e bevande, agli alimentari, ai bar e ristoranti siti nell’area della Fiera che vede coinvolte le sole Via Roma, Pizza Garibaldi, Via Carso, Via 27 Gennaio, Via Nenni, Via Vecchia del Piano, Via Tavilla e Via Togliatti, di vendere bevande da asporto in contenitori di vetro e/o lattine.

Addirittura la limitazione contempla anche l’obbligo di somministrare bevande esclusivamente agli avventori e solo durante la consumazione ai tavoli!

Comprendo bene che le ragioni andranno ricercate nel tentativo di garantire un’ottima riuscita dello Street Food nell’interesse delle associazioni coinvolte e che vanno senza dubbio salvaguardate ma, considerato l’affanno attuale degli operatori commerciali gravitanti nella suddetta area, trovo eccessivo ed atto di grave abuso il privarli completamente di un’ottima occasione di respiro sia per Sabato 20 che per Domenica 21!

Peraltro, la lettura dell’ordinanza non lascia dubbi sugli effetti discriminatori attuati nei confronti degli operatori interessati in quanto siti nelle vie menzionate; sarebbe stato maggiormente comprensibile se il divieto fosse stato esteso a tutto il territorio!

Per di più, la Circolare del Ministero dell’Interno richiamata dall’ordinanza non impone l’obbligo per i Sindaci di adottare detta misura ma lascia spazio alla discrezionalità e, francamente, non si ha memoria di episodi trascorsi di danni provocati da bicchieri o bottiglie di vetro tali da indurre ad adottare simili provvedimenti, nè di atti di simile privazione delle precedenti Amministrazioni nei confronti degli esercenti del territorio!


Paola Lazzoni
Consigliere Comunale Santo Stefano di Magra

 

Non si fa attendere la risposta del sindaco Paola Sisti: "L'ordinanza che nei giorni 20-21 ottobre, in aree delimitate di Santo Stefano, vieta di vendere, anche per asporto, bevande in contenitori di vetro e in lattine, del resto già emanata lo scorso anno sempre per il weekend di San Felice, non è pensata per favorire i banchi dello Street Food – né tantomeno per mettere in difficoltà gli operatori del paese - come dichiarato dal consigliere Lazzoni. Si tratta invece di un provvedimento che, come è facile intuire, viene adottato a tutela della sicurezza e della pubblica incolumità. Ordinanze di questo tipo, anche in tutta la nostra provincia, com'è noto sono diventate una ragionevole consuetudine dopo i tragici fatti avvenuti a Torino in Piazza San Carlo nel giugno 2017".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

E' stato annunciato questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione del premio dedicato ad Emilio Bione. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Tanti i negozi che alla Spezia chiudono, ma i giovani rischiano per inseguire i propri sogni. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa