Sarzana, il Consiglio comunale approva la fusione tra Atc SpA e Atc M&P In evidenza

di Luca Manfredini – In discussione anche interrogazioni sui cestini per la differenziata, la sicurezza e l'asfaltatura delle strade.

Mercoledì, 10 Ottobre 2018 17:56

Non solo Festival della Mente in discussione in Sala Consiliare ma anche interrogazioni verbali targate Federica Giorgi (M5S) e delibera in merito all’approvazione del progetto di fusione tra Atc S.p.A e Atc mobilità e parcheggi S.p.A

 

La riorganizzazione delle “Aziende della mobilità e della sosta” prosegue nell’iter già avviato dalla precedente amministrazione sulla revisione delle società partecipate ed è in dirittura di arrivo, con l’approvazione del progetto di riorganizzazione delle aziende e l’autorizzazione alla costituzione della nuova società Newco. L’operazione di fusione nasce dall’esigenza del decreto Madia di revisionare le società che non hanno i requisiti previsti nel decreto.

Il Consiglio comunale sarzanese approva e vota in larga maggioranza (astenuta solo Federica Giorgi) la fusione, seppure con una parte di raccomandazioni espresse dalla minoranza. Il Consigliere Beatrice Casini (PD) chiede all’amministrazione come si voglia controllare che la nuova compagnia, alla ricerca di una razionalizzazione dei compiti, non crei disservizi. A lei si uniscono il Consigliere Mione (Sarzana per Sarzana – Rete Civica Liguria) e Giorgi. La loro paura è che il servizio possa essere assoggettato a tagli di corse e/o personale, oltre alla perdita della percentuale di possesso sulla partecipata: “Ci sono quartieri già scarsamente serviti ed i quesiti del Consigliere Casini riguardano l’interesse dei cittadini – spiegava Mione – sono richieste pertinenti che il Sindaco avrebbe già dovuto valutare”.

Il Presidente Rampi concorda con loro sul necessario controllo del mantenimento del servizio ma obbietta: “Questa non è la sede dove si può contrattare un corretto adempimento del servizio della nuova società, noto un po’ di malizia nei Consiglieri di opposizione".

Interviene poi il Sindaco Ponzanelli: "Voglio rassicurare tutti informandovi che abbiamo già avuto molti incontri, anche informali, e stiamo seguendo la situazione. Seguiamo e approfondiamo insieme agli altri Sindaci coinvolti, ma siamo ancora in una fase transitoria – ha concluso - ci sarà modo di affrontare in commissione queste tematiche, controllare che non si perdano servizi essenziali e, contemporaneamente, valutarne altri, alternativi e più funzionali e utili per i cittadini”.

Nella votazione finale il Progetto passa con 13 voti favorevoli ed un astenuto (Giorgi), assenti giustificati i Consiglieri Podestà (Lega) e Pizzuto (Sarzana Popolare), ingiustificato il Consigliere Cavarra.

L’Assessore Barbara Campi (Sarzana Popolare) ha in precedenza risposto alle due interrogazioni della Capogruppo pentastellata su cestini dei rifiuti e sul rifacimento del manto stradale comunale e della rotonda in Variante Cisa zona Euronics.

“Gli interventi sugli asfalti sono evidenti e necessari ma necessitano di fondi e programmazione – ha risposto Campi – il capitolato che riguarda la pavimentazione del centro storico è già agli atti e richiede solo per gli interventi puntuali circa 40.000 euro. In questo primo periodo abbiamo potuto solo fare interventi di tamponamento di prima necessità ed il programma in vaglio organizzerà al meglio i futuri interventi, compresi anche, nel caso del centro storico, di un ripensamento generale della viabilità che incide ora in maniera negativa sia sulla pedonalizzazione, sia sul movimento dei pietroni stessi. L’intervento nella rotonda segnalata è inserito in un programma più a lungo termine, per gli alti costi ora insostenibili, ma siamo ben consci delle problematiche e stiamo valutando tutte le possibilità”.

Passando all’interrogazione successiva su “Installazione appositi cestini per la raccolta differenziata e per le deiezioni canine” l’Assessore concorda con la Giorgi su tale necessità e spiega: “Siamo entrati nella fase di studio del progetto in elaborazione con Acam Ambiente ed è nostra intenzione installare più cestini per la differenziata in tutte le zone della città, cestini a differente sezione in modo da inficiarne l’uso sbagliato, ed a costo zero per il Comune – spiega – anche per i contenitori per le deiezioni canine siamo concordi sulla necessità e pronti anche ad un confronto con i padroni degli animali, perché la città deve diventare funzionale ed accogliente sia per i cittadini che per i loro protetti”. Soddisfatta il Consigliere Giorgi.

Anche l’Assessore Stefano Torri (Lega) interviene in risposta all’interrogazione pentastellata sulla sicurezza: ”La sicurezza è un’esigenza comune che poggia su tanti fattori importanti e necessari, molti dei quali trovati mancanti dopo il disinteresse della precedente amministrazione – dichiara L’Assessore – stiamo recuperando le mancanze trovate e compensando le difficoltà dovute dall’esiguo numero di Poliziotti Municipali e la riorganizzazione di mansione. Due assunzioni previste per il 2019 e un programma di videosorveglianza avviato con la Regione che ci aiuterà con una somma aggiunta di circa 70.000 euro. Una videosorveglianza collegata in fibra ottica e non più in ponte mobile che assicurerà riprese professionali, in aggiunta ovviamente al potenziamento dell’illuminazione e pulizia – ha concluso – ricordo l’importante intervento alle Poggi Carducci sulla Casa testimoniale in aggiunta a piazza Jurgens dove abbiamo ripulito, tolto la siepe e cambiato le luci, prossimo intervento sarà quello di abbattere la palizzata che divide i giardini dal Metropark per diminuire le zone d’ombra. Lavoriamo in stretto contatto con il Comitato provinciale per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza e faremo tutto quanto sia consentito per intervenire sulla problematica”.
Non completamente soddisfatta il Consigliere Giorgi che ritiene la tematica basilare e su cui intervenire più attivamente.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra - Buona prova, contro una squadra di categoria superiore. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa