Nuovo Felettino, Cenerini: "Il PD è l'unico responsabile di questo disastro" In evidenza

Il Capogruppo della Lista Toti - Forza Italia in Consiglio Comunale replica alle opposizioni.

Mercoledì, 12 Settembre 2018 18:25

Video

Ci sarà come al solito chi penserà che queste parole sono troppo forti, ma non è così!
Anche nei rapporti fra maggioranza e opposizione ci devono essere regole minime di lealtà e correttezza e questa volta l’opposizione ha superato veramente il limite! Giustifichiamo i 5 Stelle, impreparate, incompetenti e senza alcuna voglia di imparare e la Presidente Dina Nobili, inesperta e sottomessa alla strabordante Federica Pecunia, ma quest’ultima non ha giustificazioni!
Il penoso attacco al Sindaco! Quella buffonata con la sedia vuota e il suo nome, se avessero chiesto la convocazione delle commissioni apposite, la sanità o quella dei lavori pubblici il Sindaco sarebbe venuto, ma loro hanno convocato appositamente una commissione incompetente per creare il caso!
Mi meraviglio che altri esponenti dell’opposizione si siano prestati a questa pagliacciata!

Ma veniamo ai fatti: chi è il responsabile dell’immobilismo nel cantiere del Felettino? Il Sindaco Peracchini come grida questa becera opposizione? Non di certo! Il PD è l’unico responsabile della vicenda e io lo accuso!
Vogliamo parlare di come è stata assegnata la gara nel 2015 cara Pecunia, donna di fiducia guarda un po' dell’On. Raffaella Paita, uno degli attori principali della vicenda!
Prima ha preso in giro i cittadini con la promessa del Dea di II livello e poi la regione di cui era assessore e candidata contro Toti, ha assegnato a pochi giorni dal voto la gara a Pessina Costruzioni, unica partecipante, che ha vinto con un incredibile ribasso dello 0,01%.
La stessa Pessina che salvò il quotidiano l’Unità, che perdeva circa 400.000,00 Euro al mese e della quale diventò A.D. Guido Stefanelli, socio e attuale A.D. di Pessina.

Parliamo chiaro una volta per tutte! Qual è il peccato originale dell’appalto del Felettino? Il vecchio Sant’Andrea, che fa parte dell’operazione, valutato 25.000.000,00 e che ne vale un quinto forse! Allora perché concretizzare l’operazione? Ammettendo la buona fede di tutti i soggetti in causa, perché?
Se fossi stato io l’impresa costruttrice, avrei accettato con due possibili prospettive, o presentare delle varianti successive, che mi permettano di rientrare del valore del Sant’Andrea, o perché perdo qua, ma guadagno con altre operazioni.
Pessina Costruzioni a quanto riportano vari quotidiani, ha vinto vari appalti in Italia e all’estero, nello stesso periodo, niente da dire ovviamente se non segnalare la vicinanza della stessa al PD e all’ex premier Matteo Renzi, che quando si recò in Iran con una delegazione, della stessa faceva parte l’A.D. di Pessina.
Che sia stato un problema il cambio di colore di regione, provincia e comune?
L’opposizione non si è nemmeno accorta delle procedure avviate dall’Asl per il recupero della fidejussione da 6,5 milioni di Euro, perché sostiene che Pessina Costruzioni abbia fatto lavori per un importo molto più basso di quello previsto nel periodo preso in esame, incredibile!

Oggi l’opposizione ma soprattutto il PD rigira la frittata, cercando di levarsi di dosso le responsabilità che sono solo sue, per aver creato e gestito una gara d’appalto allucinante!
Il PD unico responsabile di questo disastro deve solo vergognarsi e tacere!

Fabio Cenerini
Capogruppo TOTI - FI

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Manfredini, Pecunia, Forcieri, Lombardi, Melley, Liguori insorgono contro la lettera inviata dall'uffico di Gabinetto del Sindaco Pierluigi Peracchini. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Luca Manfredini – "Bassa qualità e prezzi ridotti contraddistinguono e fanno perdere valore ai nostri mercati e non solo" – Il neonato Consorzio e la Lega alla difesa del… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa