"La biblioteca di Porto Venere è in totale abbandono" In evidenza

Interrogazione del gruppo di minoranza.

Giovedì, 23 Agosto 2018 16:31

Il gruppo di minoranza "Porto Venere Bene Comune" ha depositato una interrogazione "sullo stato di totale abbandono ed incuria della biblioteca comunale".

"Biblioteca che fu, negli anni passati - ricorda il capogruppo Saul Carassale - un importante luogo di consultazione e di studio per i ragazzi (che non dispongono di altre sale pubbliche), che ebbe anche importanti donazioni (ad esempio "la biblioteca del mare" da parte della Mursia, una serie di volumi di tema marittimo di cui si occuopò Marco Tibiletti della ass. Nave di Carta) e che ha avuto, da anni, un lento ed inesorabile svilimento, prima facendo spazio all'uffico URP, perdendo la presenza di una "bibliotecaria" (nella memora di tutti l'integerrima Angela Valdettaro, che rimase tale per tutti anche una volta trasferita di mansione) fino al totale abbandono attuale.
Proprio in un epoca in cui l'informatica permetterebbe una gestione meno "voluminosa" del servizio tramite gli e-book, tramite postazioni di consultazione web, priezioni multimediali ecc., si rinuncia a dare seguito a questo servizio, che potrebbe essere un ausilio didattico e sociale per anziani e ragazzini in età scolare, e che risulterebbe anche gradita a numerosi turisti in visita (magari prevedendo una sezione di libri di storia locale)".

"La cosa - prosegue Carassale - tramite la pubblicazione sulla nostra pagina FB, ha già avuto numerosi commenti e condivisioni, a segnale dell'interesse di molti cittadini.
Aggiungo infine che il sottoscritto, già collaboratore della mediateca regionale ligure, si renderà disponibile a contribuire ad eventuali progetti di recupero e di volontariato per una riapertura dedicata alle attività extra scolastiche".


Ecco il testo dell'interrogazione presentata all’Assessore alla Cultura e Personale Sturlese e, per conoscenza, al Presidente del Consiglio e Sindaco Cozzani:

Protocolo N° 0011628 del 14/8/18

INTERROGAZIONE:
“SITUAZIONE INDECOROSA della BIBLIOTECA COMUNALE”
Le biblioteche oltre ad essere uno scrigno della cultura sono da tempo diventati luoghi di frequentazione per l’utilizzo delle nuove tecnologie, per la divulgazione, l’apprendimento, l’alfabetizzazione di tutte le fasce d’età;
Dovrebbero essere d’ausilio al nostro plesso scolastico in funzione di ricerche ed esercitazioni allo studio, ed all’apprendimento dell’uso dei vari mezzi di comunicazione;
La biblioteca comunale di Porto Venere, sin dalla sua inaugurazione e per molti anni, e’ stata un fiore all’occhiello per il territorio portovenerese, risultando nel lontano 1983 anno della sua inaugurazione all’avanguardia rispetto ad altri comuni del territorio provinciale, sia come spazi logistici sia come dotazioni librarie.
Allo stato attuale la biblioteca appare dismessa ed in stato indecoroso, ridotta nei suoi spazi, utilizzata in parte a magazzino, con la parte libraria ammassata senza piu’ nessuna possibilita’ di utilizzo e consultazione;
I locali presentano anche problematiche relative ad infiltrazioni delle coperture e necessiterebbero di manutenzione ordinaria e straordinaria, anche se questa non puo’ certamente essere addotta come scusante allo stato di degrado presente;
Considerato che in altri territori le biblioteche sono luoghi vitali dove avvengono presentazioni di libri, convegni, corsi disattici, attivita’ ludiche, mostre e quantaltro attiene al vasto mondo della cultura;
Preso atto inoltre che attualmente il Servizio Biblioteca risulta privo di personale dedicato ed oltretutto momentaneamente sospeso;

I sottoscritti Consiglieri Comunali INTERROGANO l’Assessore alla Cultura e al Personale Sturlese Francesca, per conoscere:

Come si intende procedere relativamente al Servizio Biblioteca in particolar modo riguardo al personale dedicato allo stesso servizio;

Come si intende procedere relativamente allo stato di degrado in cui ricade attualmente la biblioteca sia dal punto di vista dei locali che della gestione della stessa;

Se non si ritiene opportuno investire nuovamente in questo servizio, da noi ritenuto fondamentale per il territorio, per il nostro plesso scolastico, per la nostra comunita,’ residente e turistica, che vorrebbe ancora ricercare cultura, auspicando che la biblioteca comunale torni ad essere un luogo vivo e vitale.

Si richiede trattazione urgente nel prossimo Consiglio Comunale.


I sottoscritti Consiglieri Comunali
Saul Carassale

Francesca Sacconi
Fabio Carassale
Franco Talevi

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra- Una sconfitta amara, ma che deve essere analizzata con senso critico costruttivo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Spezia-Sassuolo, le pagelle

Domenica, 27 Settembre 2020 16:46 ac-spezia-calcio
di Massimo Guerra- Gara da incorniciare per il bulgaro Galabinov Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa