Ameglia, Pd: "Primo caso in Italia in cui gli assessori contano meno dei consiglieri" In evidenza

Il Partito Democratico commenta il recente rimpasto nell'amministrazione Ranieri.

Giovedì, 09 Agosto 2018 17:20

Dopo aver appreso dalla stampa ciò che si sapeva già da settimane (e cioè che Cadeddu non ha più la delega al turismo), oggi il Sindaco ha firmato e pubblicato due decreti con cui ha ridistribuito le deleghe.
Il decreto n. 19 indica le deleghe degli assessori mentre il decreto n. 20 indica le deleghe attribuite agli altri consiglieri comunali.
Basta leggerle per rendersi conto del fatto che, caso più unico che raro, quasi tutte le deleghe storicamente più importanti sono state tolte agli assessori e assegnate ai consiglieri.
Così l'Urbanistica va al neo capogruppo della Lega Frati (che acquisice anche le deleghe alle Attività Produttive e allo Sviluppo Economico) mentre all'altro consigliere della Lega Ravani, che già aveva la delega allo Sport, sono stati attribuiti il Turismo e il Commercio.
E ciò a discapito degli assessori arancioni che vedono notevolmente ridimensionato il loro peso.
Cadeddu stamattina ha dichiarato che è stato lui a lasciare il Turismo a causa dei suoi impegni lavorativi, ma in realtà questo è un vero e proprio "terremoto politico".
È del tutto evidente che la Lega, alla luce dei risultati elettorali, ha battuto i pugni sul tavolo e non essendo riuscita a strappare un rimpasto di giunta con l'ingresso nella stessa di uno dei suoi rappresentanti, si è accontentata di svuotare la giunta delle deleghe più importanti; questo però avrà degli effetti paradossali perché tante delle pratiche di giunta più importanti faranno capo a consiglieri che non siedono in Giunta (ricordiamo peraltro che la delega alla Cultura faceva già capo al consigliere Bernardini) con la conseguenza che in Giunta si troveranno spesso a decidere di pratiche che fanno capo a Consiglieri che in Giunta non siedono.
Quindi, riepologando: Urbanistica, Attività Produttive, Commercio (ma non è anch'essa un'attività produttiva?), Sviluppo Economico (?), Turismo, Cultura e Sport fanno capo a Consiglieri estranei alla Giunta.
Pensiamo sia il primo caso in Italia in cui gli assessori contano meno dei consiglieri.
Noi pensiamo che sarebbe stato meglio mollare una poltrona per fare sedere un assessore della Lega invece di svuotare di poteri gli Assessori.
Così invece a risentirne sarà l'efficacia della già smorta azione amministrativa.

PD Ameglia-Fiumaretta

Il Segretario
Genovesi Sandro

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Doris Fresco- Proseguono gli appelli per restaurare quello che è un vero e proprio "monumento", luogo simbolo di Lerici. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Non ancora definitivo, si continua a scavare sotto le macerie. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa