"Caldo insopportabile nei presidi medici e ospedalieri liguri, una piaga che si ripete" In evidenza

La denuncia del consigliere regionale Francesco Battistini che chiede una mappatura della situazione.

Giovedì, 09 Agosto 2018 11:42

Sono state molte le segnalazioni che dall’inizio dell’estate ci sono arrivate dalla strutture sanitarie e sociosanitarie di ASL5. Abbiamo così svolto dei sopralluoghi mirati: ospedale San Bartolomeo, Casa della Salute della Spezia, Ser.T. della Val di Magra, solo per citarne alcuni.

 

Dalla ASL5 abbiamo esteso il nostro sguardo e abbiamo notato un panorama, purtroppo, uniforme.

Quella del caldo insopportabile nei presidi medici e ospedalieri liguri è una piaga che, ogni anno, si ripete con immancabile puntualità e che deve essere definitivamente risolta.

Finora l’Amministrazione regionale non ha mai risposto, in maniera seria, alle nostre segnalazioni.

Qualche soluzione temporanea qua e là, magari qualche ventilatore, qualche condizionatore portatile, qualche deumidificatore, un reparto climatizzato, qualche spot di troppo ma evidentemente sempre con lavori non svolti alla perfezione, visto che siamo sempre in piena emergenza.

Una situazione inaccettabile per i pazienti e per gli operatori e un evidente indice di mancanza di capacità o di volontà di pianificare soluzioni concrete e stabili.

Per questo abbiamo predisposto una mozione, depositata in Consiglio Regionale assieme al PD, per fare il punto sulla situazione di tutti i presidi sanitari e sociosanitari della Liguria. È indispensabile creare un database centralizzato che fotografi, nel dettaglio, la situazione attuale, ma soprattutto prevedere un piano di intervento che garantisca ciò che ora non c’è: un microclima idoneo. Verificare per tempo, prima che inizi l’estate, le condizioni degli impianti ed eseguirne la manutenzione ordinaria e straordinaria. Installare i nuovi impianti dove non sono ancora presenti e adeguare quelli esistenti, senza dimenticare di dotarsi di impianti mobili per far fronte ad eventuali emergenze.

Naturalmente, per tutto questo, è necessario che l’Assessore costituisca, già dal prossimo bilancio regionale, un apposito fondo congruo alle esigenze delle ASL e delle Aziende ospedaliere della Liguria.

In poche parole: pianificare e investire.

Vedremo se qualcuno si prenderà la responsabilità di opporsi a questa nostra proposta ed eventualmente con quali motivazioni. Il rispetto e la cura di pazienti e operatori devono essere prioritari.


Francesco Battistini
Consigliere Regionale Rete a Sinistra/liberaMENTE Liguria

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Ieri l'ultimo evento per questo 2018. Con l'anno nuovo non si escludono nuovi appuntamenti culturali curati da Marittima e Auser. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il presidente del consiglio comunale Giulio Guerri ha portato i saluti di tutti i consiglieri comunali Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa