Pneumologia al San Bartolomeo, quale futuro? In evidenza

Sarzana in movimento esprime la propria preoccupazione dopo il pensionamento del primario.

Mercoledì, 08 Agosto 2018 21:40

 

Col pensionamento del Dott. Canessa, primario della divisione di Pneumologia, perdiamo un eccellente professionista oltreché illuminato dirigente organizzatore di un pezzo di sanità locale che ha fatto storia e vanto della ASL 5 assieme a tutta l’equipe medica, infermieristica, tecnica e di assistenza del reparto che lui ha saputo plasmare e gratificare. Perso il dott. Canessa mai vorremmo che si perdesse l’intera divisione o il gruppo di professionisti che ha saputo così bene guidare.

La divisione di Pneumologia, sotto la guida ultradecennale di un professionista capace come il dott. Canessa, ha saputo superare nei dati di performance persino le due divisioni del San Martino e quella del Galliera di Genova, risultando la migliore in Liguria e aumentando del 50%, solo nell’ultimo decennio, il numero dei ricoveri, delle prestazioni ambulatoriali complesse e semplici.
La divisione si è anche evoluta ed allargata quasi a diventare un dipartimento, spaziando dalle patologie polmonari acute e croniche al centro per i disturbi respiratori durante il sonno, dall’ambulatorio per le prestazioni diagnostiche e strumentali specialistiche al centro di oncologia toraco polmonare e per la diagnosi e cura del mesotelioma pleurico, in collaborazione con la struttura di oncologia, quest’ultimo tumore maligno storicamente assai più incidente nel nostro territorio rispetto al resto d’Italia con previsioni future ancor più pesanti.
Si è conquistata una notevole notorietà in campo scientifico nazionale ed internazionale con decine di pubblicazioni, relazioni a congressi, partecipazione a studi e docenza universitaria.

Oggi la Direzione ASL comunica che il dott. Sivori è il nuovo “direttore” della divisione, ma non specifica che non è il nuovo primario, ma solo il "facente funzioni". L’incarico, infatti, a norma di legge, è semestrale, provvisorio e a rotazione con gli altri medici della divisione finché non verrà designato, per concorso, il nuovo primario.
Insospettisce e preoccupa molto che la ASL non abbia detto nulla su tempi e le modalità di sostituzione definitiva del dott. Canessa.

Eppure la Direzione ASL, e i politici che governano la sanità, sanno bene che non garantire l'immediata sostituzione del primario provoca empasse e incertezze sull'organizzazione e programmazione futura delle divisioni e in questo caso aggravano pure il sospetto della cancellazione del primariato (e quindi incerto futuro della divisione), ma tacciono su tempi e modi.
Certi precedenti, come è stato per il primario di Chirurgia sostituito per anni da facenti funzioni a rotazione semestrale, ed ancora oggi col posto fisso vacante che sembra verrà soppresso, non confortano i cittadini: dica chiaramente ai cittadini la ASL, o l’Assessore regionale Viale, quali sono le intenzioni circa il futuro della divisione di Pneumologia coi tempi previsti per la sostituzione del primario. Magari, anche qualcosa circa i tagli di altre divisioni previsti o ipotizzati nel famigerato decreto Balduzzi.

 

Valter Chiappini
Presidente Associazione civica Sarzana in movimento

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Ieri l'ultimo evento per questo 2018. Con l'anno nuovo non si escludono nuovi appuntamenti culturali curati da Marittima e Auser. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il presidente del consiglio comunale Giulio Guerri ha portato i saluti di tutti i consiglieri comunali Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa