Petizione del PD di Arcola: "San Bartolomeo ospedale unico" In evidenza

L'appello è stato inviato a Regione, Provincia e Comuni spezzini, per portarlo poi all'attenzione di cittadini.

Mercoledì, 13 Giugno 2018 10:59

L’Unione comunale del Pd di Arcola, guidata dal segretario Carlo Canese, interviene sui temi della sanità con una petizione che ha come filo conduttore il messaggio: "San Bartolomeo di Sarzana ospedale unico". Il testo, da sottoporre ai cittadini, contenente l’appello, è stato inviato come lettera al presidente della Giunta regionale Giovanni Toti, all’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale, al presidente della Provincia Giorgio Cozzani e tutti i sindaci del Comuni spezzini.

Ecco il testo della petizione:

“L’ospedale ottocentesco della Spezia ormai cade a pezzi ed il recente taglio regionale di 4 milioni di euro chiude ogni speranza di ristrutturazione. Il cantiere del Felettino è fermo da tempo ed anche se i lavori dovessero riprendere a breve, per nulla scontato anche alla luce delle recenti vicende giudiziarie, il nuovo nosocomio sarebbe completato in tempi lunghi ed indefiniti. Contemporaneamente l’ospedale San Bartolomeo di Sarzana viene depotenziato di mese in mese: di recente la stampa parlava di Pronto soccorso, Pneumologia e Geriatria a rischio.

In questa situazione le cure della popolazione provinciale tendono a peggiorare promuovendo un costoso esodo di pazienti verso altre regioni e, per chi se lo può permettere, verso cure private.

Non possiamo assistere a questo stillicidio e difendere esclusivamente il diritto dei cittadini alla salute.

Per questa ragione occorre avere il coraggio di voltare pagina nella programmazione sanitaria del nostro territorio e dire basta alle promesse illusorie di tanti ospedali-campanile scegliendo non il meno peggio, ma l’unica soluzione fattibile per una gestione efficiente della sanità spezzina, il San Bartolomeo di Sarzana come Ospedale Unico Provinciale.

Non parliamo di libro dei sogni ma di un’opera inaugurata nell’anno 2000, con una progettazione ospedaliera d’avanguardia che continua ad essere tale ancora oggi se si interviene per tempo e con buon senso. Occorre inoltre apprezzare la logistica accessibile grazie a collegamenti autostradali su Sarzana e Santo Stefano di Magra che connettono agevolmente l’area di Pallodola con il capoluogo e l’intera provincia. Peraltro è già oggi possibile recuperare spazi liberi in grado di ospitare interi reparti e comunque l’attuale posizione urbanistica non limita eventuali e future espansioni edilizie.

La scelta indicata recupera risorse, consente l’accorpamento e l’integrazione di interi reparti, la razionalizzazione organizzativa anche dei servizi territoriali e del volontariato di soccorso, con crescita di efficienza ed efficacia delle prestazioni, frenando anzitutto gli esodi verso Toscana ed altre regioni: di fatto risparmiando e migliorando la qualità dei servizi.

Un modello di questo tipo, adottato presso regioni limitrofe, in primis a Massa e in Versilia, è sotto l’occhio di tutti per efficienza e qualità.

Sottoscriviamo dunque la petizione per affermare con decisione, senza se e senza ma, una nuova fase per la sanità spezzina, che sintetizziamo nel seguente messaggio: #S.BARTOLOMEO DI SARZANA OSPEDALE UNICO”

Autore
Vota questo articolo
(2 Voti)

Ultimi da Partito Democratico

Secondo il consigliere regionale del PD deve essere la priorità e deve trovare soluzione anche la questione della collocazione fisica del servizio. Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa