M5S: "Non si parla di partecipazione, trasparenza e sicurezza solo in campagna elettorale" In evidenza

I pentastellati si rivolgono in particolare all'assessore Caprioni e alla Sinistra sarzanese.

Martedì, 15 Maggio 2018 11:04

E’ interessante che in campagna elettorale alcuni schieramenti politici affrontino tematiche prima dimenticate ed ora le propongano di esclusiva pertinenza.
Dopo che la candidata Sindaco M5S, avv. Federica Giorgi, in una trasmissione televisiva (ahimè per gli avversari vista da molti) ha toccato temi quali l’assenza del collegamento ferroviario di Sarzana alle Cinque Terre per il rilancio del turismo e del commercio a Sarzana (inserita nel programma M5s Sarzana) ed abbia parlato di partecipazione, ecco che immediatamente dopo l'assessore al commercio Caprioni pensa bene di scrivere (solo in campagna elettorale) una lettera alla Regione (perché non lo ha fatto prima ci chiediamo?) per sollecitare il collegamento ferroviario tra Sarzana con le Cinque Terre e la sinistra sarzanese afferma di essere l’unica a parlare di partecipazione e trasparenza nel programma elettorale con proposte specifiche.

Vorremmo ricordare alla sinistra sarzanese che prima della campagna elettorale mai si è presentata in incontri pubblici a parlare di partecipazione o a lamentarne la carenza da parte dell’amministrazione piddina (avrebbe potuto magari ascoltare l’incontro del M5S di Sarzana con esperti il marzo scorso, in tempi non sospetti, in sala della Repubblica dove si sollevavano le problematiche e si ideavano proposte),che è sufficiente leggere il programma del m5s a livello locale e nazionale per rendersi conto che le dichiarazioni rese dalla stessa in articoli on line sono un po’ troppo ingenerose e rese solo per affrontare in campagna elettorale un tema per rincorrere gli avversari e dopo che già da tempo questi ultimi lo avevano sollevato e discusso come problematica dell’amministrazione sarzanese.

La proposta del question time in consiglio comunale, il bilancio partecipato, referendum propositivi e deliberativi senza quorum (addirittura un referendum sulla futura destinazione della scuola del XXI luglio), una delega ad un assessore relativa alla trasparenza ed alla partecipazione, la nomina in società partecipate in base al curriculum e competenze ed a parità di condizioni a persone giovani, la necessità di un bilancio trasparente ed intellegibile a tutti, la valorizzazione delle consulte istituzionali e quelle di quartiere ed incontri semestrali del Sindaco ed assessori nei vari quartieri, il necessario censimento dei beni immobili di proprietà comunale senza tralasciare la diretta video dei consigli comunali, sono solo alcune tra le nostre proposte descritte in maniera dettagliata nel programma elettorale sulla trasparenza e partecipazione.

Invitiamo la sinistra sarzanese prima di fare comunicati elettorali propagandistici sulla trasparenza e partecipazione e ad assumersi esclusive sul tema che non ha, a leggere il nostro programma ed a parlare di trasparenza e partecipazione anche in tempi non sospetti, come ha fatto il Movimento 5 stelle Sarzana.

 

Movimento 5 Stelle Sarzana

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Cinque Stelle

La proposta è anche di includere Marinella e dare il via libera al Parco Interregionale Liguria-Toscana. Leggi tutto
Cinque Stelle
Le cnsigliere Del Turco e De Muro: "Condizioni pessime". Leggi tutto
Cinque Stelle

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa