Basta cisterne, entro aprile la Palmaria avrà il suo aquedotto In evidenza

L'Assessore regionale Scajola: “Passagio fondamentale nel percorso di valorizzazione dell'isola”.

Martedì, 13 Marzo 2018 14:23

 

Sarà pronto ed attivo entro aprile 2018 l’acquedotto che fornirà la popolazione e le abitazioni dell’Isola Palmaria. Fino ad oggi l’approvvigionamento idrico dei circa 20 residenti dell’isola di fronte a Porto Venere, come anche dei turisti, era assicurato dalla Marina Militare mediante navi cisterna, con l’incognita però delle condizioni meteo-marine.
Il collegamento della tubatura con la terraferma garantirà l’autonomia idrica dell’isola, che vede un notevole incremento di fruitori durante i mesi estivi per la presenza di turisti e l’apertura degli stabilimenti balneari.

“La riqualificazione dell’acquedotto – spiega l’assessore all’Urbanistica Marco Scajola, firmatario per Regione Liguria dell’Accordo attuativo del Protocollo d’intesa per la valorizzazione dell’isola – è un passaggio fondamentale nel percorso di valorizzazione di un sito unico e di grandissimo pregio della nostra regione, non solo dal punto di vista turistico ma anche per la vita quotidiana di chi vive e lavora alla Palmaria”.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Regione Liguria

Piazza De Ferrari, 1
16121 Genova
tel. +39 010 54851

 

www.regione.liguria.it

Ultimi da Regione Liguria

Il leader di Liguria Popolare evidenzia che si deve evitare di perdere importanti realtà nei piccoli comuni. Leggi tutto
Regione Liguria

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa