Arcola, il Pd plaude al bilancio di previsione comunale In evidenza

Lotta all'evasione, welfare, sicurezza e manutenzione del territorio al centro del documento presentato dal Partito Democratico di Arcola.

Mercoledì, 28 Febbraio 2018 12:34

 

La manovra di bilancio 2018 è meritevole di approvazione e consona ad affrontare in positivo le principali sfide del nostro territorio.

Non ci saranno né aumenti di tasse né aumenti di imposte locali e neppure incrementi di tariffe dei servizi a domanda individuale, prevedendo addirittura una riduzione della TARI rivolta soprattutto a giovani ed anziani. Una scelta politica condivisibile che difende il reddito dei meno abbienti – prosegue il Pd - Una manovra che va apprezzata soprattutto se si considera che il bilancio si colloca in una situazione di criticità evidenziata anche recentemente dalla Corte dei Conti nella difficoltosa riscossione di una quota importante di crediti. In tal senso sarà necessario rafforzare il processo di recupero crediti avviato dall’Amministrazione Comunale, potenziando l’impegno degli uffici comunali e delle società di recupero incaricate da ingaggiare con compenso ad effetto, per accelerare ed intensificare le procedure stragiudiziali in atto. Un altro aspetto importante per dare ulteriore valore al 68,5% di raccolta differenziata per l’anno 2017 sarà il passaggio a tariffa puntuale che consentirà, con l’innovazione prevista, di traguardare nuovi obiettivi ambiziosi, i quali si basano anche sulla realizzazione di un’isola ecologica comunale.

Il nostro partito ritiene importante far crescere il ruolo attivo degli organi di decentramento amministrativo, potenziando poteri e funzioni di tali organi e realizzando contestualmente operazioni di decentramento di alcuni servizi su frazioni attualmente difettose di comunicazione con le sedi centrali del Comune. Inoltre crediamo che in questo ultimo periodo sia cresciuto fortemente un bisogno di sicurezza pubblica anche alla luce delle novità introdotte dal Decreto Minniti sui nuovi poteri dei Sindaci in materia di ordine pubblico. In questa direzione come Partito Democratico vediamo la necessità di creare un presidio del territorio integrato tra forze di polizia locale e forza pubblica, attraverso il coinvolgimento del cosiddetto terzo settore, quindi la realizzazione di videosorveglianza crescente del territorio a partire dai principali accessi viari verso le zone più periferiche e sensibili.

Per quanto riguarda gli interventi di tutela del settore sociale, esprimiamo un giudizio altamente positivo sulle proposte di bilancio, in quanto forniscono continuità con gli indirizzi di mandato e nel rispetto della composizione sociale della popolazione comunale. Da segnalare in questo contesto l’impegno del Comune nel promuovere e gestire importanti innovazioni come l’istruttoria di pratiche per l’accesso al reddito d’inclusione. Si segnala in senso positivo la continuità dei servizi di nido, di assistenza scolastica, di sostegno al diritto allo studio di minori appartenenti a famiglie disagiate, senza ridurre, anzi potenziando e sviluppando la qualità dei servizi e senza richiedere incrementi tariffari sui servizi resi.

Dal punto di vista dello sport e del tempo libero si segnala quindi il finanziamento per l’avvio dei lavori di messa in sicurezza della Palestra di Romito Magra che seguono quelli già realizzati per la struttura di Ressora. Il tema della tutela del Welfare locale non può prescindere da quello del lavoro soprattutto giovanile.

Un’idea innovativa che riteniamo di sviluppare è quella di proporre la costituzione di una cooperativa di comunità nel nostro Comune che associ singoli cittadini e soggetti giuridici ad esempio associazioni ONLUS, in grado di prendersi carico di attività sempre meno gestibili dal pubblico per riduzioni di risorse e non sufficientemente coperte dal privato.

Un altro aspetto di importanza è la definizione di un piano integrato per la manutenzione programmata delle infrastrutture attraverso la sinergia di tutti i diversi gestori, sia comunali che in cincessione a privati e partecipate, per la manutenzione del territorio, studiando forme e modalità adeguate per il coinvolgimento dei migranti presenti nel Comune di Arcola.

Soffermandoci sui temi del territorio un aspetto prioritario messo in risalto anche dalla stessa amministrazione è quello di completare nell’anno in corso l’iter procedurale per l’adozione del Piano Urbanistico Comunale. Le ultime azioni informative e partecipative dovranno assumere anche le novità che si stanno presentando all’attenzione del nostro territorio, in primis individuare una nuova polarità strategica industriale nelle aree ex Enel di nostra competenza territoriale per affermare la nostra candidatura ad ospitare parte importante dello sviluppo della ricerca Industriale proposto recentemente su tali aree, in secondo luogo riteniamo opportuno convalidare il nuovo contesto commerciale che dovrà sorgere a Romito, codificando anche le novità infrastrutturali di salvaguardia idraulica richieste al privato, la straordinaria polarità comunale anche a fini turistici di Canarbino, ma soprattutto la rivendicazione dell’apertura del quarto lotto di variante Aurelia tra Fornola e S.Genisio. Dal punto di vista di altre opere importanti per il nostro territorio si sottolinea in primo luogo la positiva constatazione della priorità assegnata nel piano degli investimenti al tema della difesa del suolo, attraverso lo scolmatore di San Genisio, la riapertura della strada franata Cerri Trebiano nonché interventi per 100.000 euro su manutenzione straordinaria canali. Questi interventi trovano peraltro importante contestualità con un piano di finanziamenti statali delle arginature del Magra in località Battifollo e sponda destra su Romito Magra previsti dal governo nazionale che ci auguriamo siano accolti dalla Regione Liguria. Restano invece ancora incerti gli impegni di messa in sicurezza del Rio Maggio da parte della Provincia per la soletta realizzata nel tempo dallo stesso Ente e di manutenzione della parte tombinata da parte della Regione. A questo ultimo proposito si propone di valutare la progettazione di uno scolmatore dello stesso canale, da prevedere all’altezza dell’ex cava De Biasi per ricongiungerlo poi al canale del Marzo, per poi sottoporre l’opera al finanziamento della Regione e dello Stato.

La viabilità rappresenta l’altro grande tema di impegno dell’Amministrazione Comunale. Dopo la chiusura al transito dei mezzi pesanti a Romito Magra sulla 432, sarà fondamentale trovare una soluzione all’annosa questione della strada Aurelia lungo gli abitati di Ressora e Ponte di Arcola. In conclusione sta finendo lo stallo relativo al completamento delle opere a parcheggio in Via Trina a seguito della procedura concorsuale che ha investito la ditta appaltatrice. Un’opera importante per la valorizzazione del centro storico che in questi mesi ha dovuto far fronte a continui disagi a causa dello stop dei lavori che sono prossimi a ripartire.

PD Arcola

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Partito Democratico

Il commento di parte dell'opposizione alle misure varate nell'ultimo consiglio comunale spezzino. Leggi tutto
Partito Democratico
Sul suo nome la convergenza di tutti i gruppi di opposizione. Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa