Sarzana propone alla Prefettura un "Patto per la sicurezza" In evidenza

Varato intanto un nuovo pacchetto sicurezza che prevede sanzioni ben stringenti. Stop a bivacchi e assembramenti di gruppo, confermati il divieto di accattonaggio, campeggio abusivo e prostituzione.

Giovedì, 02 Novembre 2017 19:08

 

Un pacchetto sicurezza corposo contenente una serie di divieti e sanzioni per contrastare con più efficacia tutti quei fenomeni che, in qualche modo, rendono meno sicuri gli spazi pubblici cittadini e accrescono ansia e preoccupazione nella cittadinanza.
Un'ordinanza, quella firmata dal sindaco Cavarra che, alla luce delle “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza della città” con il quale il Governo ha ampliato il potere di ordinanza dei Sindaci, il cui rispetto resta tuttavia di competenza delle forze dell'ordine, che ha l'obiettivo di contrastare i fenomeni di accattonaggio, mendicità, e prostituzione, campeggio e pernottamento abusivo e prevenire tutta una serie di comportamenti che minacciano la sicurezza urbana, la circolazione stradale e attengano alla tutela dell'igiene pubblica.
Rispetto alle disposizioni in vigore fino ad oggi previste in tre provvedimenti che trattavano singolarmente i fenomeni in questione, il nuovo atto sindacale unitario contiene sanzioni più elevate fino a 500 € ed eventuale confisca del denaro provento della violazione e di eventuali attrezzature o beni impiegati nell'attività e la contestuale denuncia all'Autorità giudiziaria per violazione dell'art. 650 del codice penale (Inosservanza di un provvedimento legalmente dato dall'Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d'ordine pubblico o d'igiene).

Fra le novità del nuovo pacchetto sicurezza é previsto:
- il divieto di bivaccare, vale a dire sdraiarsi, dormire, disporre giacigli e consumare cibi e bevande in maniera scomposta e contraria al decoro nelle aree pubbliche
- il divieto di compiere atti in contrasto con la conservazione del decoro di luoghi e monumenti
- il divieto di bere alcoolici in bottiglia al di fuori dei locali pubblici
- il divieto di sostare prolungatamente in gruppo con atteggiamenti di sfida, presidio o vendetta
- il divieto di transitare nel centro storico con cani di taglia medio/grande senza l'uso contestuale del guinzaglio e della museruola
- la sottoscrizione di un Patto per la sicurezza con la Prefettura, possibilità consentita dalle nuove norme in materia di sicurezza. Si tratterà, in sostanza, dell'istituzione di una vera e propria cabina di regia per la definizione di progetti integrati, il costante monitoraggio delle principali forme di illegalità, il coordinamento della gestione dei sistemi di videosorveglianza e un incremento della collaborazione fra forze dell'ordine e polizia locale. Il patto attualmente é al vaglio della Prefettura, dove nei prossimi giorni si dovrà procedere alla sottoscrizione.
- Entro il 2018 si procederà, inoltre, con l'ampliamento della videosorveglianza nelle seguenti zone: piazza Avis, piazza De André, piazza Cesare Battisti, incrocio via Muccini/via Lucri e incrocio delle scuole Poggi Carducci, zona stazione, zona skate park.

L'ordinanza conferma i divieti che riguardano l'attività di accattonaggio e mendicità, anche attraverso l'utilizzo di minori, di anziani, di disabili e l'utilizzo di animali. In particolare si sottolinea il divieto che tali attività avvengano nei pressi delle casse automatiche dei parcheggi medesimi, all'interno ed in prossimità dei mercati settimanali o giornalieri, nelle aree prospicienti la stazione ferroviaria, l'ospedale, le chiese ed i luoghi di culto in genere, nel cimitero urbano e nell'area antistante, davanti o in prossimità degli ingressi di esercizi commerciali, di uffici pubblici e istituti bancari, nonché nelle sedi delle istituzioni preposte al soccorso ed alla sicurezza pubblica, alle fermate dei mezzi di trasporto pubblico di linea e non di linea.

Visti i positivi risultati sono state confermate anche le misure in contrasto al campeggio abusivo di caravan, auto-caravan e veicoli che viene vietato su tutto il territorio comunale comprese le sedi stradali, le piazze, i parcheggi e ogni altra area privata o pubblica; viene altresì vietato lo scarico dei rifiuti organici e l'installazione di baracche. Le attrezzature (tende, baracche e simili) e i veicoli installati in violazione dell'ordinanza devono essere rimossi dai legittimi proprietari, diversamente si procederà alla rimozione coatta con spese a carico dei medesimi.

Per quanto riguarda la prostituzione la nuova ordinanza vieta: il meretricio e comunque contrattare o concordare prestazioni sessuali a pagamento, intrattenersi anche solo per chiedere informazioni con soggetti che esercitino tale attività, consentirne la salita sul veicolo.

Come detto il nuovo pacchetto sicurezza prevede sanzioni ben più stringenti rispetto al passato: tutte le violazioni, infatti, sono sanzionate col pagamento, in misura ridotta, di una somma pari a € 400,00 con facoltà per il trasgressore di estinguere l'illecito mediante il pagamento di detta somma entro 60 giorni dalla data di contestazione e/o notificazione oltre ad eventuali sanzioni accessorie e la denuncia all'autorità giudiziaria.

 

Sul tema sicurezza durante la legislatura sono stati già adottati i seguenti provvedimenti:

1) Implementazione del sistema di videosorveglianza mediante l'installazione di telecamere collegate con la centrale operativa delle forze dell'ordine così distribuite: 4 piazza Terzi, 2 area Giorgi, 2 piazza Garibaldi, 1 piazza San Giorgio, 5 a Marinella che si aggiungono a quelle già presenti (1 area Skate, 1 scuola Poggi Carducci, 1 presso Centro sociale Nave, 2 piazza Jurgens-Metropark, 4 presso centro sociale Battifollo).
2) In 5 anni la città é stata dotata di oltre 100 punti luce in più, che garantiscono una maggiore percezione della sicurezza da parte dei cittadini oltre che una migliore vivibilità soprattutto delle periferie.
3) Istituito un servizio di pattugliamento delle periferie svolto dalla Polizia locale, oltre alla buona collaborazione con gli istituti di vigilanza privata

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune di Sarzana

Palazzo Comunale
Piazza Matteotti, 1
19038 Sarzana(SP)
Tel. 01876141

E-mail: urp@comunesarzana.gov.it

 

www.sarzana.org

Ultimi da Comune di Sarzana

Da domani, 22 giugno, entra in vigore la nuova regolamentazione dell'Area Pedonale e della Zona a Traffico Limitato Leggi tutto
Comune di Sarzana
“Casini smetta di fare terrorismo mediatico e cominci a fare il consigliere comunale, che del suo passato da assessore nessuno conserva buoni ricordi”. Leggi tutto
Comune di Sarzana

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa