Ex Colonia Olivetti e sicurezza, PCI: "Non è vero che il sindaco non può fare nulla" In evidenza

I rappresentanti de Partito Comunista in Val di Magra ritengono che il primo cittadino di Sarzana abbia dalla legge sufficienti poteri per prendere provvedimenti.

Martedì, 29 Agosto 2017 14:32
Le pessime figure del sindaco di Sarzana sembrano non finire mai. Durante le sedute del Consiglio Comunale si guarda bene dall'intervenire, anche quando invitato dalla minoranza ad esprimersi sulle varie questioni ma non ha problemi ad esporsi sui giornali evidenziando le sue poche conoscenze sulla gestione pubblica. Eclatante l'ultima uscita sull'ex colonia Olivetti in cui sostiene di non essere responsabile delle cattive condizioni in cui versa lo stabile, di non avere mezzi per impedire che nell'edificio pericolante vivano persone senza fissa dimora con relativo pericolo per l'incolumità per gli stessi e di non poter garantire la sicurezza pubblica. Invece di perdere tempo a scrivere lettere pro Renzi ai cittadini a spese del Comune, sarebbe il caso studiasse e si informasse circa i suoi ruoli. L'articolo 6 del D.L. 92/2008, modificando l’articolo 54 del D. Lgs 267/2000 (TUEL – Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali) ha ampliato infatti le attribuzioni del sindaco nelle funzioni di competenza statale.

Al riguardo, il sindaco mantiene la sovrintendenza in relazione alle seguenti attività:
a) emanazione di atti in materia di ordine e sicurezza pubblica;
b) svolgimento di funzioni in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria;
c) vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l’ordine pubblico, informandone il prefetto.
Ruoli a cui il sindaco non ha mai adempiuto in relazione all ex colonia.

A questo punto ci domandiamo se il primo cittadino vive nell'ignoranza del proprio ruolo oppure quando dice certe cose è profondamente in mala fede. Ricordiamo l'ordinanza antiaccattonaggio, emanata proprio dall'amministrazione, con la quale il sindaco ha dimostrato di conoscere il suo ruolo di responsabile della pubblica sicurezza. Non si capisce perché la tutela dei cittadini di Marinella risulti meno importante di quella degli abitanti del centro storico. I ruoli non possono cambiare in base all'opportunità. Non possiamo non prendere ancora una volta atto di una situazione assolutamente imbarazzante e preoccupante, complimentandoci ancora una volta con il sindaco per le sue gravi mancanze.


PARTITO COMUNISTA ITALIANO

Sezione E. Berlinguer - Sarzana e Val di Magra

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Partito Comunista Italiano

Il comunicato del Partito Comunista Italiano a firma di Chiara Castagna. Leggi tutto
Partito Comunista Italiano
Il Partito Comunista Italiano e la Federazione Giovanile Comunista Italiana hanno aderito venerdì allo sciopero nazionale per il clima indetto da “Fridays for Future". Leggi tutto
Partito Comunista Italiano

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa