Parco Montemarcello Magra, Pisani tende la mano al sindaco di Beverino

Con il braccio di ferro non si va da nessuna parte. Io sono convinto del fatto che oggi più che mai l'ente che opera in una logica ristretta e isolata mantiene una posizione di debolezza.

Martedì, 08 Gennaio 2013 17:35

Quello che chiedo a Costa, come agli altri Sindaci, è di collaborare tutti insieme e di ragionare sempre di più come comprensorio della val di Vara; sono convinto che così facendo i risultati arriveranno.
E' da aprile che sono alla guida dell'Ente Parco e credo che sia giusto darmi la possibilità di dare attuazione alle linee programmatiche approvate dal consiglio direttivo.
Fra gli obiettivi che il Parco si pone rivestono importanza strategica il recupero dei siti incolti, la filiera del bosco con le biomasse per la produzione di energia, il rilancio dell'agricoltura e la sentieristica, per citarne solo alcune.
Sono tematiche fondamentali per lo sviluppo sostenibile di un territorio quale la Val di Vara e la Val di Magra di cui i sindaci ne hanno condiviso la priorità. Occorre peraltro un collegamento più stretto fra costa ed entroterra per offrire al turista una gamma più vasta di possibilità, (sentieristica appunto, prodotti tipici, sport fluviali ecc.)
Ci stiamo muovendo in questo senso e chiedo un po' più fiducia nei confronti dell'Ente che mi onoro di guidare. Non facciamo passare l'ipotesi che il Parco sia solo un vincolo per il territorio. Così non si fa, a mio avviso, un buon servizio al territorio stesso. Lavoriamo invece tutti insieme per lo sviluppo sostenibile del nostro territorio.
I fondi disponibili sono sempre meno e occorre che siano utilizzati al meglio in un'ottica di comprensorio.Dobbiamo dunque lavorare insieme come istituzioni per attivare le progettualità e i finanziamenti che possano consentire la concretizzazione di questi progetti.
Il singolo Ente ha sempre meno possibilità e opportunità in questo senso e la logica dei piani integrati di area vasta vanno nella direzione della pianificazione di investimenti di territorio nel suo complesso. Ecco perché non condivido, specialmente in questa fase, le posizioni come quella del Sindaco di Beverino, a cui rinnovo la stima e la piena collaborazione dell'Ente, ma a cui chiedo uno sforzo di fiducia nell'Ente Parco e una rinnovata collaborazione per fare insieme a lui come agli altri comuni salti di qualità che più che al Parco servirebbero al territorio stesso.
Per quanto riguarda le problematiche del singolo Ente, il Parco è disponibile ad affrontarle nello spirito di servizio e disponibilità che ha sempre caratterizzato l'operare della struttura. Credo di averlo ribadito negli incontri che ho fatto con i Comuni.

 

Francesco Pisani
Presidente del Parco di Montemarcello-Magra

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Parco di Montemarcello Magra

"I parchi, uno strumento fondamentale per gestire una ripartenza verso un nuovo modello di sviluppo rispettoso della biodiversità". Leggi tutto
Parco di Montemarcello Magra

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa