Primarie PD, Forcieri fa un passo indietro

Pubblichiamo al lettera con la quale il Presidente dell'Autorità Portuale Lorenzo Forcieri ha comunicato l'intenzione di non candidarsi alle primarie per il Parlamento del PD. In particolare, la lettera è indirizzata a Moreno Veschi e Giovanni Destri.

Giovedì, 27 Dicembre 2012 11:20

Caro Moreno, caro Giovanni,

 

Come è noto, ho sempre sostenuto una battaglia politica per l'affermazione delle primarie come metodo «naturale» di selezione dei candidati per il nostro partito e per lo schieramento di centro sinistra. Peccato si sia alla fine scelto di fare primarie chiuse e così temporalmente compresse.

Lo scopo con cui, pur tra molti dubbi, ho avanzato la mia proposta era proprio quello di rafforzare le primarie, la rosa delle candidature e il nostro partito, mettendo a disposizione la mia esperienza, e non certo quello di indebolirlo. L'approvazione unanime della mia candidatura da parte della direzione è stato perciò per me un forte motivo di soddisfazione.

Non posso però ora restare indifferente alle vostre parole. In primo luogo, all'importanza che avete voluto riconoscere al mio lavoro all'Autorità Portuale, con espressioni di apprezzamento di cui vi ringrazio. In secondo luogo, condivido le vostre preoccupazioni circa le tensioni che potrebbero risorgere, nel comune di Sarzana dopo una non facile ricomposizione. Anche se, al di là delle belle parole, la ricomposizione mi è sembrata più di facciata che reale, nonostante io stesso mi sia impegnato molto in questa direzione.

In queste ore ho anche ricevuto molte telefonate e messaggi per invitarmi ad andare avanti, ma anche altre, soprattutto dai miei collaboratori e da diversi operatori economici, che considerano di primaria importanza la mia permanenza in AP, affinché possano essere portati a compimento i fondamentali progetti di sviluppo del porto e dunque dell'economia del nostro territorio.

Riflettendo, prevale su tutto il resto l'amore per il lavoro che sto facendo in Autorità portuale e la volontà di proseguirlo. Cosa che in effetti potrebbe non conciliarsi con la mia partecipazione ad una, seppur interna, competizione elettorale che, come avete visto sui giornali ha sùbito dato vita a illazioni e malignità, peraltro senza alcun fondamento.

Accogliendo dunque l'invito ad una ulteriore, approfondita riflessione, aderisco alla vostra richiesta di un ripensamento e confermo il mio impegno sul nostro territorio.

Vi chiedo pertanto di non inserire il mio nome nella rosa dei candidati che invierete alla Direzione Regionale. Penso così di aver tenuto in grande considerazione le valutazioni che fate nella vostra lettera e, spero, anche gli interessi della nostra Città.

I miei migliori auguri a voi tutti e ai candidati rimasti in campo.

Con amicizia,

Lorenzo Forcieri

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La nota di alcuni residenti, pendolari e operatori economici delle Cinque Terre ricorrenti al Tar. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
La nota del Gruppo Primavera Borghettina: "Ennesimo disagio arrecato da un'amministrazione negligente e superficiale". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa