Michelucci (PD): "La Regione investa per le nuove tecnologie di monitoraggio del livello di glucosio per bambini e ragazzi" In evidenza

"Un investimento della Regione per consentire a tutte le famiglie di abbandonare la pratica della "puntura" del dito per il controllo dei livelli di glicemia nei bambini diabetici e usufruire le nuove tecnologie, che prevedono l'utilizzo di sensori". E' questa la richiesta contenuta in un'interrogazione presentata dal consigliere regionale del Partito Democratico Juri Michelucci al presidente della Giunta e all'assessore Sonia Viale.

Venerdì, 04 Marzo 2016 14:19
"In Italia – spiega l'esponente del Pd – sono oltre 3 milioni i pazienti affetti da diabete ed entro una quindicina d'anni il numero salirà a quasi 5 milioni. Per controllare il proprio stato di salute e quindi verificare il livello di glucosio nel sangue, oggi, queste persone sono costrette a pungersi periodicamente le dita. Un sistema di auto-controllo che crea non pochi problemi soprattutto nei bambini, visto che provoca dolori e fastidi alle mani, tanto che molti pazienti più giovani si imbarazzano a effettuare tale pratica in pubblico".

Michelucci sottolinea inoltre che, come riporta un articolo pubblicato recentemente su quotidianosanità.it "visto che i bimbi sono costretti a effettuare una media di tre o quattro controlli giornalieri dei livelli di glucosio attraverso le micropunture sui polpastrelli, col passare del tempo c'è il rischio della perdita del senso del tatto. Cosa che invece non accadrebbe con questo nuovo sistema di monitoraggio".

Il consigliere del Pd ricorda che da circa due anni "sono disponibili anche in Italia queste nuove tecnologie per monitorare la glicemia senza bisogno di pungersi il dito", un sistema che "ora è indicato anche per bambini e ragazzi dai 4 ai 17 anni. E visto che questo metodo – conclude il consigliere regionale del Pd – consente la lettura del livello di glucosio grazie a piccoli sensori che si applicano sulla parte posteriore del braccio e i dati vengono letti in una apposito apparecchio, sarebbe giusto che la Regione investisse per rendere accessibile a tutti questo tipo di tecnologie che oggi sono ancora molto costose".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I volontari di Protezione Civile della Pubblica Assistenza Croce Verde Arcola sono scesi in piazza per raccontare ai cittadini le raccomandazioni e le buone pratiche da tenere in caso di… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L’ex ministro: “Tante battaglie comuni”. E poi rilancia: “Amministrazione Peracchini incapace. Ora coinvolgiamo gli iscritti, basta personalismi”. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa