Verso le elezioni, Fiore (Verdi): "Quale sarà la Santo Stefano del futuro? Al di là di pur interessanti convegni, aspettiamo il progetto del PD, sperando in una sterzata verso la tutela del territorio" In evidenza

Roberto Fiore, portavoce dei Verdi La Spezia, interviene sul convegno che si è svolto lunedì sera a Santo Stefano Magra, organizzato dall'Associazione Da Porta Nord alla Brina (cliccate qui per leggere il loro resoconto) e sul quale si era espresso ieri con una nota anche il Sindaco Juri Mazzanti (qui trovate l'articolo), e lo fa per inserire la questione infrastrutture e logistica all'interno del più ampio quadro che si vuole dare alla politica futura di Santo Stefano. Tutto questo in vista delle non lontane elezioni amministrative.

Mercoledì, 24 Febbraio 2016 09:31

"Stiamo seguendo con attenzione ma anche con timore ciò che accade dentro il PD alla luce delle imminenti elezioni comunali, che se è vero che riguardano piccole realtà, è anche vero che saranno indicative delle intenzioni del Partito Democratico e diranno con chi ritiene di dover stringere alleanze politiche sulla base di progetti condivisi, per il futuro" – dichiara Roberto Fiore, che prosegue - "Le faide interne stanno facendo scivolare in secondo piano, a Santo Stefano, le problematiche legate a scelte che hanno fatto diventare il paese crocevia di un uso dissennato del territorio: centri commerciali, aree retroportuali, costruzioni di complessi abitativi abnormi, la posizione sulla direttrice di raccordo tra la Val di Magra e la Lunigiana hanno negli ultimi anni cambiato il territorio".

Ed ora?
"Ora – afferma il portavoce dei Verdi - ci domandiamo quale sarà la Santo Stefano del futuro, ci domandiamo se l'intenzione è quella di continuare con la politica del cemento e del consumo del suolo, oppure ci sarà una sterzata verso un'offerta ambientale più decisa, a partire dalla tutela del fiume Magra, vero simbolo della biodiversità, trascurato e mai preservato dallo scempio delle discariche abusive".


Infine, pensando al convegno di lunedì, Fiore conclude: "Seppur interessanti, visto le partecipazioni di illustri assessori regionali, riteniamo certi convegni fini a se stessi e attendiamo da parte del maggior partito di governo del Paese, una proposta d'insieme dove le tematiche della viabilità e dello stoccaggio retroportuale siano una parte del progetto per la Santo Stefano del futuro".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Coronavirus, ASL liguri in fase 4

Lunedì, 26 Ottobre 2020 21:39 comunicati-sanità
Aumentano i posti letto a media e bassa intensità di cura. Previste assunzioni di infermieri e medici. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
La chiamata d'aiuto dell'associazione spezzina, raccontata dai giovani associati. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa