Santo Stefano, Ponzanelli lascia la commissione di controllo In evidenza

"Ho provato in molte maniere a manifestare la mia preoccupazione sulla scarsità di informazioni che mi giungono sulle operazioni di bonifica della ex-cava della Brina: richiesta di documenti, verifica dei registri di scarico e puntualità nell'informazione relativa alla tempistica dei lavori". Così scrive Francesco Ponzanelli (Per Santo Stefano Magra) in un comunicato stampa con cui ribadisce il suo impegno per ottenere una maggiore chiarezza da parte dell'amministrazione sulla bonifica dell'ex cava della Brina. Secondo Ponzanelli la commissione di controllo sarebbe inutile e così sceglie di dimettersi e lasciare il posto di presidente della commissione. 

Sabato, 06 Febbraio 2016 11:13


"Anche nella giornata di ieri ho chiesto informazioni relative alla documentazione dello scarico dei materiali, entro la mattinata mi avevano assicurato una risposta mentre, ancora oggi, nessuno del Comune mi ha chiamato per rispondere alle mie richieste.
Per cui ho deciso di presentare le mie dimissioni da Presidente della Commissione di Controllo. La mia volontà di puntuale verifica delle informazioni su un'operazione così delicata non può essere presa così leggermente ne dal Sindaco, ne dall'Assessore ne dagli uffici competenti, per cui da oggi si troveranno un altro Presidente a cui dover rendere conto.
La mia volontà era quella di costituire una Commissione con supporto esterno di soggetti professionali fuori dalla politica e dai partiti, tecnici "non di area" come invece la mia controparte politica gradiva: si sa che soggetti legati ai partiti spesso sono più di manica larga rispetto a tecnici "indipendenti".
La leggerezza con cui sta portando avanti questa operazione è ben evidente: basti pensare che il "sorvegliante" dei lavori è lo stesso che scarica il materiale che deve bonificare la cava....Una situazione che non può essere, soprattutto per la trasparenza, assolutamente accettata, e su cui si doveva informare in maniera preventiva il presidente della commissione, cosa che non è stata fatta!
Queste scelte sono state fatte senza alcuna informazione preventiva al Presidente della Commissione e chi le ha fatte ora dovrà risponderne ai cittadini ed io non voglio essere complice di una scelta arbitraria e totalmente priva di un minimo di trasparenza.
Pensavo che il Sindaco e l'Assessore Zangani, con delega all'Ambiente, avessero un po' più di sale in zucca e che su un'operazione così delicata rendessero la Commissione di Controllo, partecipe delle scelte prima che le stesse fossero effettuate. Così come sulla documentazione, specie quella relativa allo scarico dei materiali, gli stessi fossero più trasparenti. Prendo atto che nulla di tutto questo è accaduto.
Ribadisco che la mia azione, legata alla difesa dell'ambiente e della salute dei santostefanesi, continuerà, anche con maggior attenzione alla vicenda, vista la totale mancanza di trasparenza messa in atto da chi governa, dai banchi dell'opposizione in cui siedo e che da oggi in poi ancora più pressante saranno le mie richieste di controllo e di accesso agli atti".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Consigli utili per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il presidio in piazza Europa si trasforma in un corteo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa