Stampa questa pagina

Il FAI, Fondo Ambiente Italiano, prende atto con estremo rammarico dell’approvazione del Piano Casa ligure e confida nell’impugnativa del Governo In evidenza

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del FAI riguardo all'approvazione del Piano Casa in regione Liguria.

Venerdì, 18 Dicembre 2015 13:54


Il FAI prende atto dell'approvazione, avvenuta ieri, del Piano Casa della Liguria da parte del Consiglio Regionale, in una cornice di forte scontro tra maggioranza e opposizione che non ha purtroppo garantito il necessario dibattito democratico e ha lasciato inascoltata la voce critica di molti enti del territorio e di associazioni locali e nazionali.

 

Il FAI confida dunque ora nell'indispensabile intervento del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, perché sia deciso e tempestivo nell'impugnare la norma in nome di evidenti caratteri di incostituzionalità, in quanto fuori dal quadro normativo nazionale in tema di edilizia, urbanistica e tutela del paesaggio.

Il FAI manifesta, infine, un profondo rammarico per un'iniziativa politica che orienta lo sviluppo della Liguria - già pesantemente provata da un'urbanizzazione eccessiva - facendo leva sull'incentivo all'edilizia in termini quantitativi e non qualitativi; il valore di questo territorio, infatti, risiede proprio nella qualità dei suoi paesaggi, unici e apprezzati in tutto il mondo, frutto di una tradizionale integrazione tra natura e cultura, che richiedono un sempre maggiore sforzo nella tutela e un rinnovato impegno nella valorizzazione, temi su cui il FAI sarebbe felice di poter utilmente e lealmente collaborare con la Regione Liguria.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Le associazioni bocciano la passerella su viale Italia. Richieste di sospensione dell’iter da tutte le forze politiche: Fratelli d’Italia invece difende il progetto. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Modificato il regolamento comunale. La richiesta è arrivata in particolare dal parroco di piazza Brin don Francesco Vannini. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa