Fezzano: tante voci contro la trasformazione della scuola in appartamenti In evidenza

Al Centro sociale di Fezzano si è discusso il destino della scuola elementare, che l'amministrazione Cozzani ha in progetto di privatizzare e trasformare in alloggi. 

Sabato, 26 Settembre 2015 09:56
Hanno introdotto Manuela Braccini e Giovanni Paganini che attraverso un percorso di slides con cui ha illustrato il progetto del Comune e l'idea alternativa del Comitato Fezzano TVB di utilizzare il fabbricato come ostello per creare un volano nell'economia del paese che da anni subisce un progressivo impoverimento del tessuto economico. Il progetto Cozzani ha sollevato molti dubbi perché da un lato gli appartamenti sarebbero destinati a giovani coppie, dall'altro i costi d'ingresso sarebbero molto alti e infine l'assegnazione passerebbe attraverso graduatorie provinciali dove i canoni di assegnazioni sono legati al numero dei componenti e al reddito, circostanze che escludono ovviamente i giovani di Fezzano dall'assegnazione. E poi se il paese si ingrandisce per l'arrivo di giovani coppie che senso ha chiudere la scuola? Questi concetti sono stati espressi dal Presidente della Lega cooperative Paolo Garbini, che ha ribadito la percorribilità del progetto, dall'ex sindaco Nardini, dal rappresentanti di Rifondazione Comunista Fabio Carassale e Andrea Bertoli. Presente in sala il consigliere regionale della Lega Stefania Pucciarelli, che gentilmente ha partecipato all'incontro e numerosi esponenti dei 5 Stelle, contrari al progetto Cozzani. (26 settembre)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Giovedì 20 febbraio alle h 18.00 al Circolo Arci Canaletto. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa