S. Stefano, Ponzanelli: “Maggioranza dia segnali seri su aree retroportuali” In evidenza

Intervento di Francesco Ponzanelli, consigliere capogruppo Per Santo Stefano Magra - Da tanto tempo si parla nel nostro Consiglio Comunale di aree retroportuali ed io stesso sono stato proponente attivo affinché l'argomento fosse dibattuto e portato all'attenzione della nostra comunità.

Giovedì, 03 Settembre 2015 09:26

In un momento in cui ci sono alcuni timidi segnali di ripresa dell'economia reale ritengo sia opportuno iniziare un percorso comune, tra tutte le forze politiche, affinché si possano iniziare ad attivare quegli strumenti di nostra competenza che permettano di dare maggior concretezza alle possibilità di sviluppo che si offrono al nostro territorio.

 

Occorre mettere gli investitori nella concreta possibilità di fruire al meglio delle possibilità di avere spazi e strutture adeguate alle loro legittime richieste: il nostro Comune può giocare una importantissima partita su di un territorio che ben si confà ad un livello di sviluppo che, seguendo i dati di crescita della portualità spezzina, riuscirebbe a creare nuovi posti di lavoro.

Una posizione importante quella espressa del Presidente dell'Autorità Portuale spezzina, Lorenzo Forcieri, che ha intravisto le possibilità di questa nostra zona cogliendone le reali opportunità di sviluppo, più come area di vero retro porto con lo sviluppo di attività e servizi logistici che come mero sviluppo immobiliare. Condivido anche la sua analisi fatta sulla SVAR relativamente alla sua trasformazione da società immobiliare a società di gestione e sviluppo di attività legate alla logistica del retro porto.

Occorre secondo il mio parere, rimettere anche mano al Piano Urbanistico Comunale, verificando, ad esempio, con coloro che intendono investire su queste nostre aree, le dimensioni degli investimenti che potranno essere attivati: parliamo di strutture come i capannoni che a seconda dell'azienda ed i prodotti che lavora possono avere standard e dimensioni diverse, occorre fornire spazi e servizi adeguati e sono certo che i risultati non tarderanno a venire.

Risultati. Ecco cosa chiedo a questa amministrazione:attivare nuovi posti di lavoro, formazione puntuale attraverso corsi professionali, stabiliti in accordo con la Regione Liguria, che creino figure professionali facilmente introducibili in questo settore delle attività e dei servizi logistici che è sempre più in espansione. Non riesco a pensare che in tutti questi anni gli unici risultati concreti li abbiano portati soggetti esterni al nostro Comune che tra l'altro non sono stati nemmeno aiutati nella loro importante opera di sviluppo delle aree interessate dalla retroportualità.

Se saremo capaci di far si che tali proposte divengano realtà i nostri figli potranno guardare al loro domani con qualche speranza in più. (3 settembre)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Operazione "Safe Breathing", l'intervento della Guardia di Finanza e l'Agenzia delle Dogane per il sequestro delle mascherine non conformi. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Alessio Boi - Lo scontro tra due odg in consiglio comunale sul ruolo dei privati nella sanità: uno presentato dall'opposizione unita, l'altro dalla maggioranza. Passa la seconda. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa