Il PD contro Giampedrone: “Invocava i dragaggi e ora scopre che non si possono fare” In evidenza

"In campagna elettorale il candidato Giampedrone invocava i dragaggi nei fiumi come soluzione per la prevenzione delle alluvioni. Ora che è assessore gli è bastato leggere la normativa e consultare gli uffici per accorgersi che la legge non li consente, se non sotto forma di compensazione o in funzione della navigazione".

Martedì, 21 Luglio 2015 15:20
Sul tema dell'alluvione, Raffaella Paita e Juri Michelucci vanno all'attacco dell'assessore Giampedrone che oggi "ha dato una risposta evasiva alla nostra interrogazione molto puntuale. Grazie al buon lavoro di monitoraggio svolto dalla precedente Giunta Regionale, sono arrivati dall'Unione Europea ben 23 milioni di euro da ripartire tra i Comuni colpiti dall'alluvione dell'autunno 2014. Fondi cospicui e tuttavia ancora insufficienti per coprire tutti i danni subiti dal territorio. Per questo nell'interrogazione chiedevamo all'assessore Giampedrone come intenderà ripartirli, perché riteniamo indispensabile che l'attuale Giunta stabilisca al più presto criteri chiari e precisi per la ripartizione dei fondi e una tempistica certa e che entrambi questi elementi vengano condivisi insieme con i Comuni colpiti". (21 luglio)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Partito Democratico

Il Gruppo consigliare PD presenta una mozione: "A noi sta a cuore stabilire la verità su quello che è successo in questi 3 anni di blocco dei lavori". Leggi tutto
Partito Democratico
Il capogruppo PD in Regione presenterà una interrogazione per chiedere cosa si farà per evitare simili disservizi in futuro. Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa