Ponzanelli: “Spese immorali per la Vaccari, 350 euro per restaurare una carriola” In evidenza

Giovedì, 14 Maggio 2015 17:30

"I costi sono ora ben quantificati ed alla luce del sole, una volta tanto: l'importo complessivo dei lavori sulla ex-Ceramica Vaccari è di ben 1.330.000 euro, divisi tra i 500.000 euro di contributo regionale ed i 830.000 di finanziamento da parte del Comune". Lo denuncia Francesco Ponzanelli, Capogruppo Per Santo Stefano Magra. "Nella lettura delle ultime deliberazioni - prosegue - che sono state votate da Mazzanti e dalla sua Giunta troviamo delle cifre che fanno veramente scandalizzare chi le legge: alla faccia del contenimento della spesa pubblica.

Partiamo dalla parte dei restauri, in cui troviamo: la famosa carriola restaurata al costo di ben 350 euro, n° 8 palet a 1.200 euro, un antincendio altri 350 euro di costo, un mulino a 600 euro ed una sirena a 100 euro. Un totale di 2.600 euro più iva per aggiustare qualche carabattola.

Aggiungiamo poi ben 16.000 ero per un concerto che dovrebbe allietare l'inaugurazione dell'evento, a cui andiamo ad aggiungere altri 25.000 di allestimento multimediale che vanno a braccetto con 12.000 euro di impiantistica elettrica e 15,000 per l'allaccio ENEL (Che se qualcuno avesse avuto il buon senso di chiedergli una sponsorizzazione, forse si sarebbero potuti, in parte, risparmiare).

Tutto questo da la somma di 70.000 euro.

Passiamo poi ad altre quattro delibere dove si spendono:

1)Euro 20.000 Per le tende della sala Polivalente, devono essere tende molto particolari per raggiungere queste cifre.

2)Euro 40.000 per il opere di miglioramento del Lotto 1, risanamento conservativo.

3)Euro 20.000 Miglioramento efficienza energetica.

4)Euro 5.000 per l'incarico all'archivista, che forse doveva essere dato all'inizio visto che solo ora si parla di Archivio Storico della ex-Vaccari, prima c'era solo e sempre fantomatico Progetto NOVA.

Ci troviamo di fronte ad un impegno di ben 155.000 Euro che vanno ad incrementare un non si sa bene cosa, mentre l'ASL si porta via l'ambulatorio pediatrico, il CUP, facendo mancare quei pochi servizi che con la partecipazione finanziaria del Comune, sarebbero stati lasciati sul nostro territorio.

Mi chiedo che senso abbia sperperare tanto denaro di fronte a nessun posto d lavoro. E' immorale, si è immorale, fuori da ogni logica, anche elettorale, dimostrare che questa inaugurazione ,dove sarà presente il Presidente della regione Liguria Burlando, non sia uno schiaffo e una ennesima presa in giro per tutte quelle persone, della nostra comunità con problemi di lavoro , precarietà cronica e mancanza di assistenza sanitaria.

Vogliamo e pretendiamo che il Consiglio Comunale tutto, rifletta seriamente su quello che sta accadendo, con una discussione seria ed approfondita, che spieghi modi e finalità di questa stranissima e costosa operazione.

Questo spropositato e inusitato investimento, è stato interamente finanziato con soldi pubblici, finanziato cioè con il contributo di tutti i cittadini, portando un debito sulle casse comunali pari al 63% dell' intero costo dell'operazione.

La ragione di questo operato , non la conosciamo e non la comprendiamo ,ma tra non molto tempo , questo siamo certi ,questo "Teatro dei Sogni" rivelerà la sua vera natura ed il mancato interesse verso la nostra comunità".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(2 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"Investimento per ripartenza in sicurezza senza gravare sulle famiglie" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
La minoranza fa un resoconto dello scorso consiglio comunale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa