L'opposizione a S. Stefano: "SVAR al palo da anni, Mazzanti attivi nuovo CdA" In evidenza

Venerdì, 05 Dicembre 2014 07:12

"Si sa che le bugie hanno le gambe corte ma quelle di Zucca sono oramai ai minimi termini: rendere pubbliche le inutili quanto strumentali bugie su futuro di Svar mi rende ancora più conscio di come si stia tentando di coprire, ai cittadini, una totale mancanza di funzionalità ed incapacità gestionale di una società pubblica". Così vanno all'attacco Francesco Ponzanelli ed Emiliano Grimaldi, consigliere di opposizione a Santo Stefano Magra.

"Ultimamente dovevano essere attivati 10 posti di lavoro relativamente ad una società del settore delle conserve alimentari, - proseguono - tanta pubblicità con articoli sui giornali locali, poi tutto è sparito in una bolla di sapone. Dove sono finiti i 10 posti di lavoro promessi? Che accordi ha fatto Svar con la società a livello di affitti? Nessuna notizia è giunta al Consiglio Comunale, questa società sta operando, con capitali interamente pubblici, nella più totale mancanza di trasparenza.

Ma non solo, le società citate da Zucca sono li da anni, di nuovo non solo non c'è nulla, ma lo stato di passività della società Svar la dice lunga su come la totale inoperatività sta influendo sul suo bilancio, mentre i 50.000 euro annui di compensi pagati al Presidente Zucca ed all'Amministratore delegato Matellini, spingono ancora di più ad approfondire i costi della stessa.

Sono ancora da escutere, da parte di Svar,(Di cui il Comune di Santo Stefano magra detiene il 43% del capitale sociale) ben 420.000 euro, dalla società GR Immobili, appartenente al gruppo Grancasa, messi a garanzia in alternativa a 20 posti di lavoro, che non sono mai stati attivati dalla stessa.

La stessa Svar da anni non invia al Consiglio Comune le dovute comunicazioni sulla sua funzionalità mentre stiamo ancora aspettando la risposta di Zucca sul fatto di come mai quei 20 posti di lavoro non sono mai stati attivati ed anche della motivazione per cui non si escuta la somma di 420.000 che potrebbero sicuramente servire ad attivare altre risorse per lo sviluppo delle aree che Svar sta tenendo, oramai da troppi anni, completamente inutilizzate.

Fa venire i brividi sapere che ci sono migliaia di metri quadrati di aree inutilizzate da impiegare per il retro porto che sono in totale stato di abbandono, capannoni compresi, ma che potrebbero essere un importante punto di sviluppo per un porto cittadino che ne ha un bisogno enorme.

Ci auguriamo che il Sindaco Mazzanti dimetta al più presto il Presidente Zucca ed il suo CDA nominandone uno nuovo e magari affidando la Presidenza della stessa a soggetti che sviluppino con la dovuta attenzione e velocità aree così importanti e lasciate in mano di politi incapaci per troppi anni".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il sindaco e presidente della Provincia Pierluigi Peracchini in un post su Facebook questa mattina mostra il bypass di Montalbano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
"Vernazza è accoglienza, apertura verso il prossimo. Vernazza non ha mai giudicato nessuno", la Pro Loco di Vernazza sta cercando di mettersi in contatto con la coppia aggredita. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa