Fiore (Golfo dei Poeti): "Vittoria al Palio accende i riflettori sulla straordinaria realtà lericina"

È passata quasi una settimana dalla storica vittoria della Borgata Marinata del Lerici all'87° Palio del Golfo e alla conferma delle ragazze nel Palio femminile (oltre alla conquista del trofeo Carispezia che suggella una stagione da incorniciare).

Sabato, 11 Agosto 2012 14:24

Appartengo da sempre, orgogliosamente, alla gloriosa Borgata della Venere Azzurra, fondata (tra gli altri) da mio nonno, ragion per cui mi ritengo terzo ed imparziale (nei limiti del possibile) nel dare un

giudizio su che cosa Marco Greco e gli altri dirigenti del Lerici hanno saputo costruire (o ri-costruire) nel corso degli ultimi anni. Sarebbe, infatti, davvero riduttivo, oggi, fermarsi unicamente all'esaltazione dell'impresa sportiva. A Lerici si è fatto qualcosa di più: si è costruito un "modello" da seguire. Un modello che, nell' epoca dell'individualismo sfrenato che ha caratterizzato l'ultimo ventennio, è inedito e per questo ancor più interessante da analizzare.

A Lerici sono stati ricostruiti in un sol colpo il senso di appartenenza al territorio, l'identità locale, la solidarietà comunitaria su cui troppo poco si è investito nel corso degli ultimi decenni.

Elementi che, invece, è fondamentale mantenere vivi ed alimentare costantemente. Lerici ha vissuto, anche di recente, momenti drammatici in cui la Comunità ha saputo reagire con forza: penso, soprattutto, ai giorni dell'isolamento di Tellaro a seguito delle frane del Dicembre 2010. Un esempio di coesione davvero straordinario quello che la piccola comunità Tellarese ha saputo fornire in quei difficili momenti. L'impresa sportiva del Palio, per quanto straordinaria, è solo la ciliegina sulla torta: il vero e grande risultato Marco e i suoi lo avevano già ottenuto riuscendo a stimolare l'orgoglio locale di autoctoni e "foresti" attorno ad un progetto che va ben oltre l'ambito sportivo perché ci parla della vitalità del tessuto associativo di Lerici e dell'importanza di (ri)allacciare quei legami comunitari che

altro non rappresentano se non il valore aggiunto di Comuni come il nostro.

Il "modello Lerici" rappresentato dalla Borgata Marinara è una rete giovane, dinamica, non esclusiva (in cui padri e figli si danno la mano); una rete consapevole delle proprie radici ma aperta al nuovo.

E' una rete che ha saputo contaminare (anche grazie all'enorme entusiasmo che ha sprigionato verso l' esterno) ma ha avuto anche l'umiltà di lasciarsi contaminare e influenzare perché non ha commesso l'errore che per troppo tempo ha segnato il destino di Lerici: chiudersi nelle proprie certezze e, talvolta, nel proprio egoismo locale.

La vittoria della Borgata del Lerici rappresenta una svolta. Perché accende i riflettori delle provincia su questa straordinaria realtà. E' (consentitemelo) anche la vittoria dei giovani spesso (a torto o a

ragione) bistrattati, che a Lerici non l'hanno mai avuta facile e che hanno saputo dimostrare di "sapercela fare" se vengono messi nelle condizioni di poter esprimere tutto il loro potenziale: liberi, anche di sbagliare e correggersi se necessario ma senza qualcuno che gli faccia la paternale.

L'Arci Borgata di P.zza Garibaldi, a mio avviso, ha svolto un ruolo decisivo anche nel destino della società sportiva proprio grazie alla sua capacità di aggregazione che ha contribuito a far nascere quel "5° remo" che sventolava i propri vessilli alla Morin. Il prossimo fine settimana si terrà il"Rock n'Lerse", appuntamento ormai consueto con il rock, la cultura e la buona cucina nello splendido scenario del Parco di Falconara. Lì troverete (più o meno) gli stessi padri e gli stessi figli che facevano il bagno alla Morin.

Li vedrete lavare i muscoli la mattina e tirar tardi la sera. Insieme. A Falconara, quest'anno, ci sarà anche Tonino Carotone che, nella sua canzone più famosa dice "...felicità a momenti e futuro incerto. Nostra piccola vita e nostro grande cuore". E' stata questa, in estrema sintesi, la straordinaria capacità dei ragazzi della Borgata: dimostrare, a tutti, che anche la piccola Comunità Lericina ha un cuore. Un cuore che l'ha fatta diventare (o tornare) finalmente grande.

 

Michele FIORE, capogruppo Lista Golfo dei Poeti

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Da venerdì 4 a domenica 6 dicembre appuntamento alle 21 su Facebook. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Molte persone contagiate preferiscono non rendere pubblica la propria condizione, isolandosi e troncando per un periodo ogni relazione sociale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa