Case popolari: Benifei, Bravo e Paita incontrano gli inquilini

 

Sabato 31 maggio alle ore 10 presso il Salone della Coop di Via Saffi al Canaletto La Spezia si svolgerà un'assemblea degli inquilini delle case popolari con la presenza del Segretario Regionale e Provinciale del SUNIA Franco Bravo ed a cui parteciperà l'Assessore Regionale alle infrastrutture Raffaella Paita e lo spezzino neo eletto al Parlamento Europeo Brando Benifei.

Giovedì, 29 Maggio 2014 20:15
"L'assemblea serve per illustrare agli inquilini i risultati del confronto avuto con la Regione sulla riforma della Legge Regionale in materia di assegnazione delle case popolari - spiega Bravo - in particolare per la parte che riguarda i subentri di figli e nipoti,gli affitti,il piano di vendita,l'autogestione dei servizi comuni,le decadenze. La presenza dell'Assessore Paita è quindi confacente alla materia di cui si discuterà ma anche ad ascoltare le nostre proposte in merito al Piano Casa in vigore dal 28 maggio u.s. che indica alcune scadenze cui devono adempiere anche le Regioni. Ne indico una: il CIPE entro il 27 giugno 2014 deve aggiornare l'elenco dei comuni ad alta tensione abitativa. Sarebbe opportuno che la Regione facesse pervenire al Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, per quanto riguarda il nostro territorio, la conferma dei Comuni di La Spezia,Arcola;Santo Stefano Magra,Ortonovo ed il nuovo inserimento dei comuni di Sarzana, Lerici,Bolano,Levanto. Questo consentirebbe lo sviluppo del mercato della locazione a canone agevolato anche in questi comuni consentendo ai proprietari di accedere alla cedolare secca al 10% agli inquilini affitti più contenuti ed importanti detrazioni Irpef ma soprattutto lotta al mercato nero della locazione ed un contenimento degli sfratti per morosità. La presenza di Brando Benifei è legata invece alla necessità di avere importanti ricadute delle politiche promosse dal Parlamento europeo in materia abitativa sul territorio Provinciale. In particolare gli rivolgeremo un invito a fornirci costantemente tutta la produzione legislativa europea in materia abitativa al fine di poter partecipare direttamente, laddove fosse previsto, o sollecitare gli enti eventualmenti interessati alla produzione di progetti finanziabili dall'Unione Europea. Faremo tutto questo illustrando al giovane Parlamentare Europeo lo stato di disagio abitativo oggi presente nella nostra provincia".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Sunia

Continua la mobilitazione sindacale per chiedere al Consiglio Regionale la modifica della proposta di Legge presentata dall’Assessore Scajola e che prevede fra l’altro:

  1. -L’Introduzione di un termine alla durata del contratto
  2. Forte aumento dell’affitto per chi supera del 50% il limite di accesso
  3. -La soppressione della tutela che prevede di non considerare per dieci anni il reddito dei figli per la decadenza
  4. -La sublocazione per chi è incolpevolmente moroso invece di riconoscergli un sostegno economico
  5. La vendita delle case sfitte nelle zone di pregio e quindi una riduzione del numero delle case popolari
  6. -L’introduzione di un limite ‘’ irragionevole’’ di 10 anni e 5 anni di residenza  per poter partecipare ai bandi per italiani e non comunitari

SUNIA SICET UNIAT CGIL CISL  UIL IL GIORNO 22 MAGGIO HANNO ILLUSTRATO ALLA 4 COMMISSIONE REGIONALE LE PROPRIE POSIZIONI E LE PROPRIE PROPOSTE

UNA LEGGE CHE VA CAMBIATA

LUNEDI’ 5 GIUGNO 2017 ORE 15,30

SALA DANTE

VIA UGO BASSI 4-LA SPEZIA

ASSEMBLEA DI TUTTI GLI INQUILINI DELLE CASE POPOLARI

Interverranno::

Avv. Antonella PORTONATO

Direttivo Provinciale SUNIA

Franco BRAVO

Segretario Generale Regionale e Provinciale del SUNIA

PARTECIPATE-PARTECIPATE

www.sunialaspezia.it/

Ultimi da Sunia

Sunia, Sicet e Uniat scrivono a Peracchini. Leggi tutto
Sunia
Il SUNIA chiede di portare il fondo destinato ad aiutare le famiglie a pagare l’affitto almeno a 300 milioni con forme di erogazione rapide. Leggi tutto
Sunia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa