La Vaccari rinasce con Nova. Mazzanti: “Un sogno che si avvera” In evidenza

Una nuova grande sfida per l'ambizioso Comune di Santo Stefano Magra, guidato dal sindaco Juri Mazzanti, al secondo mandato.

Mercoledì, 05 Marzo 2014 17:27

Un'operazione di rinascita che risponde al nome di NOVA (Nuovo Opificio Vaccari per le Arti) e intende riprogrammare l'area industriale della storica Ceramica Vaccari, un sito di oltre 180mila mq, per farne un nuovo spazio cittadino, nel segno della sostenibilità e della creatività. Oggi il Comune può disporre in comodato gratuito di 90mila mq dell'area e ha deciso di assegnarla attraverso un bando pubblico ai migliori progetti culturali che risponderanno a un bando di imminente pubblicazione. Una grande trasformazione, pronta a entrare nel vivo. Venerdì 14 e sabato 15 marzo, con il festival NOVA Cantieri Creativi (link): Spazi Mutanti | Spazi Mutati sarà posto il primo tassello verso la rinascita del sito e il suo traghettamento verso i lidi della creatività e di una nuova produttività. Una due giorni con ospiti di rilievo (da Vecchioni all'architetto Boeri, passando per il "nostro" Vergassola), che avrà il suo clou sabato mattina, quando saranno dettagliatamente presentati i bandi. Spazio anche al racconto di metamorfosi dall'industriale all'arte, sia italiane (lo Spazio Grisù di Ferrara, l'ex Fassa di Brindisi), sia straniere (La Friche la belle de Mai di Marsiglia, la Cable Factory di Helsinki). All'indomani del festival, saranno aperti i bandi (durata: 60 giorni) e il lunedì successivo (17 marzo) partiranno il cantiere di ristrutturazione dello spazio multifunzione e dell'archivio Vaccari. In capo a un paio di mesi, potrebbero già essersi insediati gli attori di un progetto che il sindaco Mazzanti non ha paura di definire "un riferimento nazionale nel mondo della creatività e della cultura", mission per la quale il primo cittadino ha riconosciuto l'indispensabilità del contributo di Fondazione Fitzcarraldo, nonché di partner strategici come La Spezia Container Terminal. "Per me è un sogno che si realizza. – così Mazzanti in conferenza stampa – È stato un lavoro decisamente complesso. Parliamo di un'area ex industriale, tutta la parte che abbiamo in comodato e che rientra nel progetto NOVA è stata caratterizzata e bonificata, con un'importante risvolto anche in termini di salute. Ed è ora di uscire dalla logica degli annunci, c'è bisogno di agire, e noi siamo pronti. Già giovedì parte un primo lotto di lavori sulla palazzina, spazio che teniamo e che sarà destinato a biblioteca, urban center e foresteria per artisti".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(3 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Prosegue il botta risposta tra il presidente della Provincia e la consigliera Nobili. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

82enne disperso a Varese Ligure

Martedì, 07 Luglio 2020 18:57 cronaca-val-di-vara
Di lui non si hanno notizie da ieri pomeriggio. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa