massardo kassamatis massardo kassamatis
TOTI SANSA MASSARDO SALVATORE CASSIMATIS
CHIAPPORI CARPI  VISIGALLI BENETTI RUSSO
383.053
265.506 16.546 6.088 1.244 3.569 576 1.129 3.165 1.614
 56.13%   38.90% 
  2.42% 0.89%
  0.18% 0.52%  0.08%  0.17%  0.46%  0.24% 

REGIONALI 2020

AGGIORNAMENTO IN TEMPO REALE 

Ponzanelli (FI): "Spedia in liquidazione e Mazzanti resta in silenzio"

"La trasparenza amministrativa non è certo il punto di forza del Sindaco Mazzanti e della sua Giunta: ciò è ampiamente dimostrato dalla totale mancanza di informazione, al Consiglio Comunale, relativamente alla messa in liquidazione di Spedia spa".

Lunedì, 27 Gennaio 2014 12:29

Così Francesco Ponzanelli, capogruppo di Forza Italia a Santo Stefano. "Infatti come tutti sanno - prosegue l'esponente forzista - il Consiglio Comunale in questo campo è certamente l'organo che ha maggiori competenze a livello di normativa degli enti locali, ed in questo caso specifico, il nostro Comune risulta, addirittura, il maggior azionista con il 22,27% delle quote di Spedia Spa. Per avere qualche informazione sulla vicenda abbiamo provato ad informarci visitando il sito di Spedia, ma la sorprese è stata grande quando abbiamo scoperto che lo stesso è in costruzione dal 2013 e quindi oltre al colpevole silenzio del Sindaco Mazzanti ora ci troviamo anche alla totale mancanza di trasparenza da parte della struttura societaria stessa. Mentre il Sindaco di La Spezia, Federici ,sta preparando la convocazione del Consiglio Comunale della Spezia (che ha il 21,77% delle azioni) a Santo Stefano Magra vige "la consegna del silenzio più assoluto", le motivazioni le possiamo ben comprendere ma non certo condividere: se Spedia deve alla Fondazione Carispezia, come denunciato dal Presidente Melley, ben 500.000 euro, ci potrebbero essere altre situazioni finanziarie a noi Consiglieri Comunali, sconosciute, che potrebbero portare seri problemi agli azionisti. Tutto questo silenzio e totale mancanza di informazione e trasparenza fa completamente a pugni con la legazione vigente: quella di Spedia si interseca con la vicenda di SVAR, la società di cui Spedia detiene il 51% e che doveva creare occupazione sul territorio di Santo Stefano Magra e che ora invece si trova con capannoni vuoti ed ancora fidejussioni da escutere per circa 400.000 euro, con zero posti di lavoro creati negli ultimi 3 anni. Insomma la vicenda delle società partecipate dal Comune di Santo Stefano Magra sta diventando un groviglio sempre più trasparente grazie al lavoro di verifica puntuale che sto facendo da un anno a questa parte e che dimostra sempre di più come tutte queste "scatole cinesi" ed i loro bilanci assai poco trasparenti, rischino poi di divenire un ulteriore costo per i bilanci dei Comuni azionisti. Se il Sindaco Mazzanti non convocherà il Consiglio Comunale immediatamente è già pronta la richiesta di convocazione urgente dello stesso, troppe ormai sono le vicende legate a società partecipate dove le notizie non vengono fornite agli organi di controllo e di indirizzo (Consiglio Comunale) e accuratamente coperte con la paura di far conoscere i gravi stati di sofferenza delle stesse alle comunità locali amministrate".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Forza Italia

Il candidato di Forza Italia alle regionali parla di un quartiere che "ha cambiato volto". Leggi tutto
Forza Italia
Il candidato di Forza Italia alle regionali sostiene che il suo account sia stato bloccato senza motivo e accusa il social di "colpire così chi è del colore politico avverso". Leggi tutto
Forza Italia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa