massardo kassamatis massardo kassamatis
TOTI SANSA MASSARDO SALVATORE CASSIMATIS
CHIAPPORI CARPI  VISIGALLI BENETTI RUSSO
383.053
265.506 16.546 6.088 1.244 3.569 576 1.129 3.165 1.614
 56.13%   38.90% 
  2.42% 0.89%
  0.18% 0.52%  0.08%  0.17%  0.46%  0.24% 

REGIONALI 2020

AGGIORNAMENTO IN TEMPO REALE 

Caro pedaggi, le proposte di Ponzanelli (Forza Italia)

Francesco Ponzanelli, capogruppo consiliare di Forza Italia a Santo Stefano Magra, interviene con la seguente nota sul caro pedaggi autostradali.

Lunedì, 20 Gennaio 2014 14:02
"Ho assistito a tante belle prese di posizione quando, ad inizio anno, sono partiti gli aumenti delle tariffe autostradali relativi al concessionario della tratta La Spezia-Deiva Marina. Ho letto le dichiarazioni dei dirigenti di Confartigianato, Giuseppe Menchelli, e di CNA, Maurizio Giacomelli, rese alla stampa, relative al fatto. Ad essere sincero da loro mi aspettavo un qualcosa di più che "...la speranza che la Befana portasse il carbone ai concessionari autostradali..." protagonisti dell'aumento. Ed allora provo a dare qualche spunto, spero maggiormente concreto, per far si che magari l'ufficio legale di Confartigianato e del CNA inizi un paio di verifiche relativamente alle varie voci che compongono la tariffa della tratta La Spezia-Deiva Marina. Va da se che la prima voce, sulla quale occorre fare opportune verifiche con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è quella della "tariffa di autostrada di montagna" che comporta un maggior onere sul costo del pedaggio e che nelle nostre zone non è assolutamente giustificata. Forse lo è per l'Autostrada della Cisa o per il Brennero ma non certo per una tratta dove per alcuni chilometri dall'autostrada si può vedere tranquillamente il mare. La seconda voce sulla quale fare opportune verifiche finanziarie con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è senza dubbio il controllo della voce riguardante il pagamento della tratta che va dal casello di Santo Stefano Magra a Lerici, tratta gestita da Salt, il cui costo di pedaggio è contemplato nel biglietto pagato all'uscita di Santo Stefano Magra. Siccome il tratto è stato ultimato da molti anni, perché siamo tenuti a pagare ancora quel costo aggiuntivo? Dov'è il piano di ammortamento dell'opera che permette a Salt di far pagare ancora questo maggior costo? Certamente gli uffici legali delle due Associazioni, che difendono gli interessi degli autotrasportatori, volendo possono accedere a tutta questa documentazione, gli consigliamo di scrivere al Dipartimento per le Infrastutture, gli affari generali ed il personale –Struttura di Vigilanza sulle Concessioni Autostradali- Responsabile Arch. Mauro Colletta. Io l'ho già fatto per capire se, e questa è la terza voce sulla quale andare ad agire, sia possibile per il tratto La Spezia- Sarzana e viceversa, come hanno fatto tra Viareggio e Massarosa, dove per problemi di traffico hanno creato, dal 26 novembre 2007, quindi da ben 7 anni, un sistema integrato alla rete autostradale dove non si paga di tariffa di pedaggio. Si avete capito bene "Zero Euro"di costo di pedaggio, in attesa delle opere compensative (Leggasi nuovi assetti viari di collegamento). Questo fatto è considerato come scrive l'Arch.Colletta "..risulta chiaramente temporaneo...", tanto temporaneo da esistere dal 26 novembre 2007. Allora perché con tutti i problemi di traffico sulla Statale Cisa tra Sarzana –Santo Stefano-La Spezia non attivare con Salt un accordo per portare il tratto autostradale a "tariffa zero"? Cosa hanno fatti gli attuali Consiglieri di Amministrazione di Salt: Caleo, Mazzanti, Garbini, che rappresentano il Comune della Spezia, la Provincia della Spezia,la Camera di Commercio della Spezia, per fare in modo da attivare proposte che permettono minori costi agli utenti della nostra Provincia. Sarebbe bene sentirli e verificare quale lavoro hanno svolto per la comunità e gli enti locali che rappresentano. Siccome la possibilità di parlare, da parte dei Consiglieri, in Consiglio di Amministrazione di Salt, immagino esista ancora, mi aspetto che questi signori, che rappresentano gli enti locali della nostra Provincia si muovano per verificare le tre opzioni che ho segnalato alla stampa. Sarà mia cura inviare a loro la mia proposta scritta e verificare, segnalandolo poi ai cittadini, come si sono mossi. Questo al fine di poter riscontrare situazioni che se, affrontate con attenzione, potrebbero portare a più che sensibili riduzioni tariffarie sulla tratta Deiva Marina-La Spezia, e alla "tariffazione zero" su tratto La Spezia-Sarzana e viceversa".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Forza Italia

Il candidato di Forza Italia alle regionali parla di un quartiere che "ha cambiato volto". Leggi tutto
Forza Italia
Il candidato di Forza Italia alle regionali sostiene che il suo account sia stato bloccato senza motivo e accusa il social di "colpire così chi è del colore politico avverso". Leggi tutto
Forza Italia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa