Mangina, ass. Briano: "Parere negativo"

"Sulla discarica di Mangina c'è un parere tecnico negativo, non posso aggiungere altro al momento".

Sabato, 11 Gennaio 2014 12:53

Così l'assessore all'ambiente Renata Briano venerdì nel corso della Giunta regionale. La Briano ha inoltre annunciato che venerdì prossimo sarà presentato il piano provinciale, che seguirà i dettami del nuovo piano regionale dei rifiuti". Mangina, come detto, avrebbe dovuto essere il tassello necessario per la conclusione del ciclo dei rifiuti. Soddisfatti per quest'orientamento i sindaci della Val di Vara. "Un'altra vittoria importante", l'ha definita il primo cittadino di Brugnato, Claudio Galante, che ha recentemente messo nel cassetto un'importante punto a favore dell'outlet ShopInn 5 Terre, ovvero l'inammissibilità del ricorso dei commercianti spezzini e del tigullio sentenziata dal TAR. Sulla questione intervengono anche i consigliere di Forza Italia Maria Grazia Frija, Sauro Manucci e Sauro Galli: "Presenteremo una mozione urgente in Consiglio comunale, previsto per lunedì 13 gennaio, per capire cosa accadrà a seguito della notizia relativa al parere negativo da parte della Regione Liguria sul sito di Mangina che era stato inserito nel Piano industriale di Acam come discarica di servizio. Pretendiamo che il Sindaco riferisca in Aula perchè vogliamo capire quale altro sito verrà individuato per sostituire Mangina. La paura è che si trovi in Saturnia la nuova discarica e questo sarebbe un fatto gravissimo ed inaccettabile visto che lo stesso Sindaco aveva dichiarato che Saturnia sarebbe stata bonificata e non sarebbe stata utilizzata come discarica di servizio. La preoccupazione è che salti anche il Piano aziendale di Acam che verteva proprio sull'individuazione di una discarica di servizio necessaria alla chiusura del ciclo dei rifiuti e che quindi si ritorni ad una condizione di stallo per l'azienda". "Ricordiamo – continuano i tre consiglieri comunali di F.I. - che lo stesso Federici aveva affermato che alla Spezia mai più si sarebbero riaperte discariche di servizio. La notizia del blocco su Mangina, la cui inadeguatezza lo stesso consigliere regionale Morgillo aveva portato all'attenzione dell'assemblea legislativa regionale, rende sempre più evidente l'incapacità di una classe dirigente locale di centro sinistra che, oltre ad aver portato sul lastrico Acam, anche in questo caso dimostra di aver fallito, con conseguenze pesantissime per i nostri cittadini. Inoltre ci risulta che anche l'impianto di Saliceti sia ancora inattivo: la preoccupazione è anche quella, visto che siamo in procinto di modificare la tassazione locale per quanto riguarda la spazzatura, si facciano pagare cari questi disservizi ai cittadini considerato il fatto che saremo costretti a continuare ad esportare i nostri rifiuti fuori provincia".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La presidente dell'Associazione Titolari di Farmacia della Provincia della Spezia, Elisabetta Borachia ascoltata oggi in commissione consigliare. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - Dopo la delibera provinciale, parola ai Comuni soci. Oggi il passaggio in Commissione, il 29 aprile la modifica dello statuto approda nel Consiglio comunale spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa