SEL, tanti spunti dall'incontro "Crisi di territorio"

Sabato 16 novembre, presso la sala della Repubblica a Sarzana, la Federazione Provinciale di SEL ha organizzato un'assemblea pubblica sul tema "Crisi di territorio".

Martedì, 19 Novembre 2013 23:00

Assemblea pubblica che, sarà seguita da un'altra iniziativa sui "Diritti", ed entrambe rientrano nel percorso congressuale che avrà luogo il 7 dicembre. All'assemblea sono stati invitati: il Presidente regionale di CNA costruttori Remo Cibei; il segretario Confederale della CGIL David Nerini; l'architetto urbanista Andrea Spinetti; Elena Giardini Forum Naz. SEL BETA e Angelo Chiaramonte Segretario Regionale SEL. L'intervento del dott. Remo Cibei ha messo in evidenza come l'edilizia nella nostra provincia rappresenti una fetta importante dell'economia, pari ad una percentuale del 40%. Edilizia, che dall'inizio della crisi finanziaria è in costante sofferenza per mancanza di investimenti e di liquidità da parte delle persone che trovano difficoltà ad accedere ai mutui. Il segretario confederale David Nerini, ha fatto notare, che oltre ai problemi evidenziati da CNA, relativi alle imprese, non si debbano trascurare quelli di natura occupazionale. E di come il rapporto di lavoro subordinato, si sia trasformato in lavoro autonomo. Segnale preoccupante, che denuncia l'impossibilità agli imprenditori edili ad assumere. L'intervento dell'Arch. Urbanista Andrea Spinetti, si è concentrato sulla necessità di una nuova normativa edilizia, che tenga conto delle mutate esigenze delle persone e nel rispetto del territorio. Cosa che non è avvenuta negli anni passati. Elena Giardini ha portato nella discussione, l'esperienza del forum nazionale SEL BETA. Esperienza che porta alla luce le criticità dell'intero territorio nazionale. Di come non si faccia niente per la prevenzione, continuando a consumare territorio. Prevenzione che risolverebbe il problema delle emergenze, con un notevole risparmio di denaro pubblico. I lavori dell'assemblea, aperti da Giulio Cavatorti, segretario provinciale SEL e moderati da Diana Ciriello, Segreteria Regionale, a seguito degli interventi dei presenti, sono stati chiusi dal segretario Regionale SEL Angelo Chiaramonte. Dalla discussione è emerso, come da anni sostiene SEL nelle sue battaglie, che c'è la necessità di ripensare la politica del territorio. Territorio che non ha più bisogno di essere consumato con colate di cemento che sono utili solo alle grandi imprese e che oltretutto non hanno nessuna ricaduta occupazionale locale. E' invece necessario recuperare il patrimonio esistente, con grandi opportunità occupazionali per la piccola e media impresa. Rivedere la politica agricola con il recupero e la messa in sicurezza dei terreni incolti a rischio idrogeologico. Esperienze già messe in atto da ARTE, con il recupero e la restituzione alla società, di diversi immobili dismessi nella nostra provincia. Lo rende noto la Commissione Provinciale per il Congresso che ha organizzato l'iniziativa nell'ambito del percorso precongressuale di SEL.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Sinistra Ecologia Libertà

Il Coordinatore provinciale di Sel Andrea Ornati, in una nota, annuncia la designazione provvisoria a coordinatore della riviera di Diego Denevi. Leggi tutto
Sinistra Ecologia Libertà
Come cittadini assitiamo allibiti ai comportamenti di personalità istituzionali responsabili di aver compromesso seriamente quella coesione sociale e civile necessaria per un complesso progetto di sviluppo, di lavoro e di… Leggi tutto
Sinistra Ecologia Libertà

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa